La storia bellissima del cocker abbandonato in un secchio diventato cane poliziotto

Di Claudia Santini
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Ryan Walton su unsplash
Photo credit: Ryan Walton su unsplash

From ELLE

È tempo di storie emozionanti, dall'inizio tragico (attention, please: rischio caduta lacrime), ma col finale che conquisterà anche il più glaciale dei cuori: quella di Badger, uno stupendo cocker spaniel dal pelo nero lucente, è una storia di riscatto che fa bene all'anima e regala speranza - non solo per gli amici a quattro zampe - che va raccontata a ogni costo. Parliamo di un cucciolo solo, affamato, malato e spaventato, abbandonato in un secchio e lasciato a se stesso, ma che ha saputo dimostrare come si possa ribaltare anche il più avverso dei destini. Trovato a luglio a Redhill (nel Surrey, UK) con altri tre cuccioli, aveva solo sei settimane, soffriva di infezioni croniche agli occhi e alle orecchie, aveva i segni della malnutrizione e quelli di una scabbia che gli stava portando via tutto il pelo. Portato insieme agli altri al più vicino canile - come racconta il Daily Mail - e curato al meglio, Badger si è dimostrato troppo vivace, combattente e in cerca di stimoli per adattarsi alla tranquillità di una nuova casa adottiva, quindi è rimasto l'unico a non essere felicemente "accasato".

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Non tutto il male viene per nuocere, però: i responsabili del canile presso cui è tornato si sono resi conto che questo cagnolino resistente e testardo poteva essere perfetto per una carriera in polizia. Oh yes. Jo Douglas, colui che si è preso cura di Badger nella struttura, ha raccontato: "È stato incredibile assistere alla trasformazione da cucciolo impaurito e malconcio a eroe coraggioso e impegnatissimo nella lotta al crimine". Una sorta di piccolo Batman a quattro zampe, insomma. Addestrato dalla polizia inglese come cane da fiuto per diversi mesi, è diventato un compagno fedele ed efficiente al massimo: "Con tanto amore e dopo un po' di addestramento, ha riacquistato la fiducia negli esseri umani. È ancora un po' sfacciato e ribelle, ma è attentissimo al suo lavoro. E poi mi fa sorridere tutto il giorno", ha raccontato al Daily Mail l'agente Steph Barrett che lavora con Badger alla Police Dog Unit del Surrey e del Sussex.

Il dono di Badger andava sfruttato assolutamente: bravissimo a riconoscere odori e profumi, velocissimo nel trovare giochini nascosti, ha dimostrato di avere un naso sensibile quanto basta per diventare recluta alla ricerca di malfattori. Così, da cagnolino disperato senza futuro, è diventato un agente in carica tanto capace e amato dai suoi superiori. AKA: una seconda vita è sempre possibile per tutti. Crederci, sempre!