La storia del choker di Vivienne Westwood è solo l'incipit del perché oggi sia virale su TikTok

·3 minuto per la lettura
Photo credit: Gotham - Getty Images
Photo credit: Gotham - Getty Images

No, non è vero che le collane di perle sono rétro: parola delle tendenze gioielli Estate 2021. Si aggiunga poi il nome della designer inglese Vivienne Westwood and – there you go (direbbe lei) – il pezzo cult (e senza tempo, da avere per sempre nel porta-bijoux) è bello che trovato. Il choker di perle Vivienne Westwood con iconico Orb Logo - se non lo avete presente ve ne parliamo tra poco - sembrerebbe essere diventato un gioiello virale su Tik Tok. E dato che tra la Gen Z tutti lo vogliono e tutti lo cercano, ci siamo fermate a scrivere questa dichiarazione d'amore al choker stesso. La storia è meravigliosa.

La notizia della collana di perle Vivienne Westwood decretata da Tik Tok tendenza gioielli anche per l’Estate 2021 arriva a noi molto in sordina. Spieghiamoci meglio: sebbene a fare il punto della situazione oggi sia townandcontry.co.uk, già un anno fa ci aveva pensato crfashionbook.com (il magazine di Carine Roitfeld, ex direttrice dell’edizione francese di Vogue) a scommettere sul chocker in questione. Nulla di particolarmente nuovo, sia chiaro: la collana amatissima investita dall’onda del revival è un pezzo cult – e dalla storia incredibile - che Vivienne Westwood creò a cavallo tra la fine degli Anni 80 e i primi Anni 90. Oggi, dopo averlo avvistato al collo di Janelle Monae, Bella Hadid e Dua Lipa, il choker vive di ritrovato glamour e ritorna a essere un trend topic anche su Tik Tok.

Photo credit: Gotham - Getty Images
Photo credit: Gotham - Getty Images

Si aggiunga però un tassello fondamentale nella comprensione di questo fenomeno: il choker di perle di Vivienne Westwood gode di ritrovata allure anche grazie a una giovane ragazza che ha creato un anime (un tradizionale fumetto giapponese) chiamato Nana: la protagonista, che ovviamente è cartoonizzata, indossa la famosa collana, inducendoci a credere anche in una possibile (accordata) collaborazione con Vivienne Westwood.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

E allora scopriamola, una volta per tutte, la storia della famosissima collana di perle Vivienne Westwood che torna a far parlar di sé a ridosso delle tendenze gioielli Estate 2021. Il cosiddetto “Orb Logo”, creato proprio alla fine degli Anni 80, rappresenta un globo simbolo di sovranità con intorno gli anelli di Saturno. Conosciuta anche come la madrina del punk per le sue idee sovversive a supporto di profonde riflessioni sulla sfera sociale e politica, Vivienne Westwood decise di appropriarsi di un simbolo ereditato dalla storia della Corona inglese. Bisognerà tornare indietro di qualche secolo: era infatti il 1661 quando fu realizzato per la salita al trono di Re Carlo II come insegne di incoronazione. Tuttora fa parte dei gioielli della Corona, e in casa Windsor lo abbiamo visto spesso tra le mani della Regina Elisabetta.

Photo credit: Print Collector - Getty Images
Photo credit: Print Collector - Getty Images
Photo credit: Hulton Archive - Getty Images
Photo credit: Hulton Archive - Getty Images

Ci sono poi gli anelli di Saturno, aggiunti da Vivienne Westwood nella creazione del suo iconico logo. Accanto alla sfera – simbolo di passato e rispetto della tradizione – la designer madrina del punk vi aggiunse gli anelli come rappresentazione del futuro, anzi di più: del futurismo. Come racconta il blog ufficiale su viviennewestwood.com, l’idea arrivò tra il 1985 e il 1986. Vivienne stava lavorando a una collezione ispirata all’astronomia, provando a creare un maglioncino a tema che avrebbe potuto idealmente indossare il principe Carlo. Molta dell’ispirazione arrivò anche da una serie di riviste astronomiche che Vivienne aveva collezionato, ma pare sia stato Carlo D’Amario – oggi CEO del marchio – ad accorgersi di quello che sarebbe poi diventato il celebre Orb Logo. Lo notò tra vari stemmi e simboli tipici della “royal insignia” e fece presente a Vivienne che quello sarebbe stato il più perfetto dei loghi. Da allora, non abbiamo più smesso di dirlo: Long live the Orb.

Photo credit: Victor VIRGILE - Getty Images
Photo credit: Victor VIRGILE - Getty Images


Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli