La storia di Mattia Agazzi la nuova promettentissima stella (Michelin) della cucina internazionale

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Gabriele Stabile
Photo credit: Gabriele Stabile

Oggi Mattia Agazzi è lo chef stella Michelin del ristorante Gucci Osteria di Beverly Hills, sotto la direzione di Massimo Bottura, ma la sua storia comincia molto lontano dalla California. Nato a Bergamo nel 1989, Mattia ha avuto a disposizione fin da piccolo un paesaggio naturalistico vario, che gli ha permesso di sviluppare un’idea di cucina radicata nei frutti che dona l’ambiente circostante. Così, nel tempo, Agazzi sviluppa un amore per la cucina e tutto ciò che la circonda: è un appassionato forager, un pescatore entusiasta e un intrepido scalatore.

Inizialmente fa esperienza come sous chef di Karime López, prima chef messicana a ottenere una stella Michelin nonché chef de cuisine alla Gucci Osteria di Firenze, poi la segue a Los Angeles dove, nel 2020, viene nominato head chef di Gucci Osteria Beverly Hills, portando in California l'energia e la filosofia dell'originale Gucci Osteria di Firenze. La Gucci Osteria americana è un piccolo paradiso gourmet, avvolto da carta da parati botanica Gucci Décor e sigillato da un soffitto di stelle luminose, caratterizzata da una visione moderna della cucina italiana che abbraccia gli ingredienti locali californiani.

Photo credit: Gabriele Stabile
Photo credit: Gabriele Stabile

In linea con questa visione, Mattia Agazzi nel suo ruolo di head chef ha saputo farsi portavoce di una filosofia culinaria che cavalca con creatività, eleganza, humour e sensualità l’onda delle stagioni. Tra i suoi piatti più rappresentativi ci sono: Uni Carbonara, una reinterpretazione marina della tradizionale carbonara romana, con ricci di mare di Santa Barbara, tagliolini all'uovo e calamari finemente tritati come fossero guanciale; I Love Rock Climbing in cui le spugnole trovano particolare risalto accanto a carnosi pezzi di trota.

Photo credit: Gabriele Stabile
Photo credit: Gabriele Stabile

Proprio grazie alla visione creativa di Mattia Agazzi, il ristorante Gucci Osteria Beverly Hills è stato premiato con una stella Michelin nell'edizione 2021 della prestigiosa Guida Michelin California. Il premio, racconta Agazzi, non è stato scontato, considerate anche le difficoltà passate dal ristorante a seguito del lockdown: "È stato un periodo molto impegnativo per il settore della ristorazione, a livello globale, e siamo stati costretti a chiudere dopo poche settimane dall’inaugurazione, per riaprire solo dopo mesi. La squadra, però, è rimasta concentrata, unita e motivata".

Nonostante il periodo difficile, Mattia Agazzi e il suo team non hanno perso la passione per la cucina: "Siamo fortunati ad avere alcuni tra i migliori ingredienti al mondo a portata di mano e al tempo stesso di avere la possibilità di esplorare Los Angeles e tutta la California in cerca di nuove ispirazioni. La possibilità di utilizzare ingredienti americani per presentare una cucina italiana contemporanea è una sfida continua".

Photo credit: Gabriele Stabile
Photo credit: Gabriele Stabile
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli