La storia segreta dell'anello di fidanzamento di Ariana Grande è tenera da far commuovere

Di Arianna Galati
·2 minuto per la lettura

From Marie Claire

Fascia in platino, diamante puro taglio ovale e una perla. La storia dell'anello di fidanzamento di Ariana Grande che ha ufficializzato via Instagram il futuro matrimonio con Dalton Gomez, comincia con una foto social da analizzare al microscopio. I tre elementi chiave racchiudono qualcosa di molto più forte della stessa notizia e delle valutazioni espresse sull'engagement ring: tra gli anelli di fidanzamento strani e particolari delle star, quello della cantante nata attrice di Nickelodeon e diventata star planetaria merita un posto d'onore. Per l'originalità indubbiamente: il metallo prezioso per eccellenza con cui realizzare la vera, la pietra più rappresentativa e simbolica per rendere eterno l'amore (e la speranza di resistenza). Ma soprattutto per l'accostamento inusuale con la delicatezza della perla, la pietra simbolo di giugno, mese di nascita della cantante, tanto per dare più spessore alla scelta. Ma c'è qualcosa di più nel mistero della perla: una storia dolcissima e personale, che fa sfogliare l'album dei ricordi per dipanare l'inestimabilità di un pensiero che va oltre i dollari.

Nel 2014, quando scomparve il nonno paterno di Ariana Grande, la giovane cantante in ascesa sembrava inconsolabile, dato che a lui era molto legata. Qualche settimana dopo a ribaltare il paradigma della tristezza ci pensò Marjorie Grande, la nonna della popstar (chiamata proprio Nonna in italiano, in omaggio alle lontane origini famigliari). La signora aveva sognato il marito scomparso, e lui le aveva riferito di voler proteggere la nipote con un regalo speciale: la perla del suo fermacravatte preferito montata su un anello da donarle. Fu la stessa cantante a raccontare la storia sui social, mostrando il regalo ricevuto, che sfoggiò (in lacrime) agli American Music Awards di quell'anno. Oggi la storia sembra ripetersi: in realtà non si sa se la perla sull'anello di fidanzamento di Ariana Grande sia la stessa, o un richiamo a quel regalo dal valore affettivo inestimabile, riportano i beneinformati. Che ha fatto cambiare idea anche alla voce annoiata che cantava wearing a ring, but ain't gon' be no "Mrs." Ci voleva una perla. O forse due?