La suocera di Scarlett Johansson non accettava il nome italiano del nipotino


Scarlett Johansson ha rivelato di aver chiamato suo figlio Cosmo dopo aver “tirato un po’ di lettere alla rinfusa”. L’attrice 37enne e suo marito Colin Jost, 40 anni, hanno spiegato a ‘Entertainment Tonight’ che la tecnica con cui hanno scelto il nome del bambino è stata approvata da tutti i loro amici. L’unica contraria era la suocera di Scarlett.
“Abbiamo tirato un po’ di lettera alla rinfusa. Ho pensato che fosse un bel nome, è piaciuto anche ai nostri amici”, ha fatto sapere Scarlett.
Ammettendo che sua suocera non è stata entusiasta della scelta, ha aggiunto: “La mamma di Colin ha dovuto faticare un po’ per accettarlo. Ha continuato a suggerire alternative per un bel po’. Io le rispondevo, ‘Guarda che è già qui, è nato. Ormai non è più un argomento di discussione’”.
Scarlett e Colin, che sono sposati dal 2020, avevano annunciato l’arrivo del loro bambino nell’aprile del 2021.
Lo stesso Colin ha voluto poi commentare le difficoltà di sua madre nell’accettare il nome del nipotino. “Dopo tre o quattro giorni continuava a dire, ‘Cosmo? E’ il nome definitivo? Avete mandato il certificato di nascita?’. Le rispondevamo di sì, che l’avevamo già fatto in ospedale. Lei insisteva: ‘Ok, perché ho visto che c’è anche un nome con la ‘i’, Cosimo. Potrebbe essere un’opzione. Potreste dargli il nome Cosimo, ma poi in casa chiamarlo Cosmo?’”, ha proseguito.
Colin ha infine raccontato che sua madre ha accettato il nome Cosmo dopo aver parlato con alcuni membri della comunità italiana del posto dove vive, Staten Island, e aver sentito che alcuni di loro hanno dei parenti che si chiamano Cosmo.