La triste storia di Beyoncé derubata a Los Angeles per 1 milione di dollari

Di Redazione Digital
·1 minuto per la lettura

From ELLE

One million dollar baby, 1 milione di dollari. Ammonta a questa la cifra il bottino da capogiro che alcuni malviventi sono riusciti ad accaparrarsi in questi giorni con un furto a casa di Beyoncé. Stando alle prime ricostruzioni i malviventi si sarebbero introdotti, per due volte di seguito, in tre depositi della cantante nell'area di Los Angeles ai quali si appoggia la società di produzione Parkwood Entertainment di proprietà della star e sarebbero fuggiti con vari oggetti tra i quali vestiti e borse di lusso. Niente contanti dunque, ma capi di abbigliamento e accessori ultra costosi che la star ama indossare durante le sue tournée, oltre ad alcune fotografie ed effetti personali della celeb, che necessita di intere stanze per contenere tutto il suo guardaroba. Pare tra l'altro che i ladri non si siano accontentati di derubare la cantante, ma che abbiano sottratto anche alcuni giocattoli per bambini (probabilmente appartenenti alla primogenita Blue Ivy e ai gemelli Sir e Rumi).

Un duro colpo insomma per la 39enne texana, a cui non resta che consolarsi ripensando agli ultimi quattro premi vinti alla scorsa edizione dei Grammy Awards, che l'hanno ufficialmente consacrata a diva indiscussa della musica, in quanto prima artista donna a ricevere la bellezza di 28 riconoscimenti. Sul furto sta indagando la polizia di Los Angeles, che per ora non ha effettuato arresti, anche se la pista potrebbe ricondurre agli stessi malviventi, mai identificati, che tempo fa saccheggiarono un deposito di Miley Cyrus. Ai tempi la cantante denunciò la scomparsa di alcuni suoi effetti personali, comprese le sue amate chitarre, che non furono più ritrovate.