La vita e la carriera di Giuppy Izzo tra il doppiaggio e una bellissima sorellanza

Di Lucia Resta
·6 minuto per la lettura
Photo credit: Elisabetta A. Villa - Getty Images
Photo credit: Elisabetta A. Villa - Getty Images

Personaggi iconici come Meredith Grey, Lorelai Gilmore e Bridget Jones hanno in comune la voce calda, sensuale e allo stesso tempo ironica di Giuppy Izzo. Quello che forse non tutti sanno di lei, che è una delle doppiatrici più amate, conosciute e richieste d'Italia, è che è anche una bellissima donna, forse addirittura più bella di alcune delle stupende attrici che ha doppiato. Non a caso nel 1987 ha vinto un concorso di bellezza.

Ha recitato in alcuni film italiani di successo, ma la passione per il doppiaggio ha prevalso su tutto e Giuppy Izzo oggi, oltre a continuare a essere la voce di tantissimi personaggi, è anche una bravissima direttrice del doppiaggio. Tra i lavori a cui si sta dedicando di recente c'è la direzione del doppiaggio della serie (consigliatissima!) The Bold Type, che è ispirata alla vita di Joanna Coles, ex direttrice di Marie Claire e Cosmopolitan e chief content officer di Hearst Magazine.

La vita privata di Giuppy Izzo è in gran parte nelle sale di doppiaggio

Giuppy, all'anagrafe Giuseppina Izzo, viene da una famiglia di doppiatori. È stato infatti suo padre Renato Izzo a insegnarle il mestiere quando era ancora una bambina: a soli sette anni ha cominciato ad arrampicarsi sul leggio e recitava già le battute a memoria perché il suo papà la faceva esercitare molto a casa. Anche le sue sorelle Fiamma (nata nel 1964) e le gemelle Rossella e Simona Izzo (nate nel 1953) sono tutte impegnate nel mondo della recitazione e del doppiaggio così come i nipoti, tra cui ricordiamo Francesco Venditti e Myriam Catania, e anche alcuni dei loro partner o ex partner.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Proprio con le sorelle e con la madre Liliana D'Amico, Giuppy attualmente gestisce la società di doppiaggio PUMAISdue, che è stata fondata nel 1980 da suo padre Renato con il nome Gruppo Trenta. Anche il suo ex marito Fabrizio Pucci è un doppiatore famoso, mentre i suoi figli, Nike Francesca Pucci (classe 1997) e Alessandro Mottini (nato nel 1994 da un'altra relazione), hanno cominciato anch'essi a doppiare da bambini, ma poi hanno deciso di prendere altre strade. Da giovanissima Giuppy è stata sposata, per poco tempo, con il produttore teatrale Massimo Chiesa.

Quello che colpisce della famiglia Izzo è il legame fortissimo che c'è tra le sorelle e con tutti i membri che si sono aggiunti dopo, anche quando i matrimoni sono finiti. Per esempio Antonello Venditti, ex marito di Simona Izzo, è ancora a stretto contatto gli Izzo, come si vede sbirciando nel profilo Instagram di Simona, la più attiva sui social, che dal 1995 è la moglie di Ricky Tognazzi, che resta il genero preferito di mamma Liliana. Invece Giuppy Izzo su Instagram ha un account privato e si definisce la "segretaria personale di Alessandro e Nike", i suoi due figli ovviamente.

Questo contenuto non è disponibile a causa delle tue preferenze per la privacy.
Per visualizzarlo, aggiorna qui le impostazioni.

Giuppy Izzo voce di Meredith in Grey's Anatomy (e grande fan...)

Giuseppina Izzo è nata nel 1968, un anno prima di Ellen Pompeo, che non è solo una delle tantissime attrici a cui la minore delle sorelle Izzo presta la sua voce. In una recente intervista rilasciata al blog Screenweek, infatti, Giuppy ha raccontato il profondo legame che sente di avere sia con l'attrice sia con il personaggio di Meredith Grey. Di Ellen conosce alla perfezione il modo di parlare e di respirare. Negli anni ha studiato ogni sua mossa e ne ha seguito l'evoluzione. Di Meredith segue con apprensione tutte le vicende lavorative e sentimentali di cui è protagonista in Grey's Anatomy.

Del noto medical drama, infatti, Giuppy è ormai una grande fan e ne parla spesso al telefono con le sue sorelle, tanto che, secondo lei, se qualcuno intercettasse le loro telefonate probabilmente penserebbe che sono dei medici e non delle doppiatrici. Ha avuto anche la possibilità di incontrare Ellen Pompeo di persona nei primissimi anni in cui la doppiava. È successo a Milano, Giuppy era in compagnia della collega Barbara Castracane che doppia Miranda Bailey ed Ellen era proprio con Chandra Wilson, che interpreta la dottoressa Bailey. È stato un incontro che è rimasto nel cuore di Giuppy e che infatti lei ricorda ancora con molta emozione.

Quando Giuppy ha cominciato il suo lavoro di doppiaggio per Grey's Anatomy era già una delle doppiatrici più richieste. Aveva infatti prestato la sua voce a molte attrici importanti ed era la voce italiana di Bridget Jones, il mitico personaggio interpretato da Renée Zellweger, in cui ha detto di riconoscersi molto. Tra gli altri personaggi doppiati da Giuppy ricordiamo Faith in Buffy l'ammazzavampiri, interpretata da Eliza Dushku, che ha poi doppiato anche in True Calling e Ugly Betty. Ha prestato la voce in più occasioni anche a Winona Ryder, Jennifer Connelly, Rachel Weisz e Kate Beckinsale. Ha anche doppiato alcuni cartoni animati, tra cui i Puffi Forzuto e Brontolone, mentre sua sorella Fiamma doppiava Puffetta.

Giuppy Izzo doppiatrice delle Gilmore Girls con la nipote Myriam Catania

L'altro grande personaggio strettamente legato a Giuppy Izzo è Lorelai Gilmore, interpretato da Lauren Graham dal 2000 al 2007 e poi di nuovo nell'ultima stagione prodotta da Netflix nel 2016. È stato uno dei doppiaggi più difficili per Giuppy perché, come ben sanno tutti i fan di Amy Sherman-Palladino, l'ideatrice della serie Gilmore Girls (in Italia Una mamma per amica), i personaggi dei telefilm della nota sceneggiatrice americana parlano velocemente. Come succede anche oggi nella serie di Amazon Prime La fantastica signora Maisel, i dialoghi sono serratissimi e ricchi di citazioni e divagazioni.

Per Giuppy doppiare Lorelai è stata una vera e propria avventura. Ha raccontato che da quei turni di doppiaggio usciva stremata, ma allo stesso tempo era appassionatissima della serie e ricorda con molta nostalgia quel periodo, anche perché ha condiviso tutto con sua nipote Myriam Catania, figlia di Rossella Izzo e voce di Rory Gilmore, la figlia di Lorelai. Ogni dialogo andava studiato e ristudiato molte volte per capirne bene il senso e per riproporlo in italiano cercando di non togliere troppe parole, visto che, tra il fatto che l'inglese ha parole più corte e la velocità di eloquio delle attrici, il tempo per riprodurre il dialogo era davvero pochissimo.

Curiosità su Giuppy Izzo attrice per le sorelle e non solo

Se la carriera da doppiatrice di Giuppy Izzo è cominciata quando era ancora una bambina, anche quella da attrice non ha tardato ad avviarsi. Da adolescente, nel 1986, è stata infatti protagonista di una commedia cult, che tutti i nati tra gli anni 70 e 80 ricordano con un pizzico di nostalgia: Sposerò Simon Le Bon. Lei interpretava Rossana, la migliore amica della protagonista Clizia (Barbara Blanc). In quel film c'era anche un suo futuro parente: Gianmarco Tognazzi, fratello del suo attuale cognato Ricky, che ricopriva il ruolo dell'ex fidanzato di Clizia, Cody.

Giuppy ha recitato anche in un episodio di Professione vacanze nel 1987, interpretando un fantasma di cui si invaghiva Jerry Calà. Nel 1988 l'abbiamo vista in Arrivederci e grazie di Giorgio Capitani, poi per anni al cinema e in tv ha collaborato soprattutto con le sue sorelle: era in Ultrà del 1991 diretto da Ricky Tognazzi e scritto anche da Simona Izzo; in Maniaci sentimentali del 1994, diretta da Simona; in Vite strozzate del 1996 sempre del cognato Ricky; in Camere da letto del 1997 di Simona; in Caro Maestro del 1997 diretta da Rossella Izzo; in due episodi di Una donna per amico, diretta ancora da Rossella; nel 2001 ha recitato in Commedia sexy, un film diretto da Claudio Bigagli e scritto da Simona Izzo e Angela Scarparo, nel cui cast sono presenti anche Ricky Tognazzi (che interpreta il marito del personaggio di Giuppy) e Francesco Venditti.