La volta che l'Oregon fece esplodere una balena con la dinamite, in diretta tv

Di Redazione
·3 minuto per la lettura
Photo credit: YouTube/Katu News
Photo credit: YouTube/Katu News

From Esquire

Qualche giorno fa sono stati i 50 anni di un avvenimento davvero brutto, così brutto che vale la pena ricordarlo adesso, nel 2020, un anno anch'esso discretamente schifoso. Il 12 novembre 1970 una TV dell'Oregon ha inviato un giornalista a un evento insolito: la "rimozione" tramite l'uso di TNT di un'enorme carcassa di balena da una spiaggia. Il filmato che ne è uscito fuori è diventato iconico e negli anni a seguire virale. Una scena apocalittica, dove non piovono fiamme ma pezzi di grasso.

La voce fuori campo del giornalista Paul Linnman è molto calma nel raccontare gli avvenimenti. Vicino Florence, nell'Oregon, si è spiaggiata un'enorme carcassa di balena e per evitare che andasse in putrefazione si è deciso per una soluzione drastica: eliminarla. Secondo le autorità la decisione prevedeva l'utilizzo di esplosivo, il problema era che non erano assolutamente sicuri di quanto ne servisse. Paul Thorton, un ingegnere autostradale, fece una stima puntando a vaporizzare la balena in pezzi abbastanza piccoli da essere lavati via dal mare o consumati dagli uccelli.

Thornton scelse di usare mezza tonnellata di TNT. Ripeto: mezza tonnellata di TNT. Per capirci meglio è un sesto di quella che usarono per fare spazio al volto di George Washinton sul Monte Rushmore. Washington, tuttavia, è alto 18 metri ed è fatto di roccia.

Immediatamente è chiaro che l'esplosione è, beh... eccessiva. Dopo un ansiogeno conto alla rovescia una gigantesca detonazione riempie il cielo, tanto che il cameraman è costretto ad allontanarsi per inquadrare tutto. Quindi pezzi di dimensioni diverse iniziano a cadere, come se avesse iniziato a piovere grasso. Il piano apparentemente ragionevole di Thornton si era trasformato in una follia che ha spaventato tutta la fauna selvatica circostante e non ha neppure distrutto completamente la massa del cadavere.

"Quando è esploso sembrava un film", ha detto Linnman in un'intervista nel 2017. "Poi, le cose hanno iniziato a colpire il terreno intorno a noi. Ho capito che il grasso stava cadendo dall'alto. Ci sono voluti diversi secondi, ma il grasso è così denso che un pezzo delle dimensioni del tuo polpastrello può attraversarti la testa. Quando abbiamo iniziato a correre lungo il sentiero, abbiamo sentito una seconda esplosione nella nostra direzione e abbiamo visto del grasso delle dimensioni di un tavolino da caffè sfondare un'auto".

Photo credit: YouTube/Katu News
Photo credit: YouTube/Katu News

Il grasso è quasi interamente grasso animale solido e una quantità grande quanto una palla da bowling peserebbe circa 3 chili e qualcosa, il vero peso di una palla da bowling. Immagina di lanciare centinaia di palle da bowling a 30 metri nel cielo e farle piovere ovunque.

Gli osservatori sono corsi ai ripari e, fortunatamente, nessuno è rimasto ferito. Ma un pezzo più grande distrusse anche una grossa automobile con telaio in acciaio.

Questo filmato ancora oggi è considerato un momento di culto. "Questa cosa non è mai morta", ha detto Linnman. “All'epoca eravamo giornalisti. Quella era la notizia del giorno e siamo andati avanti. Ma poi abbiamo iniziato a ricevere richieste da squadre ignifughe, dipartimenti di polizia e tutti i rami dell'esercito".

L'arrivo di internet ha regalato l'immortalità a questo video che è diventato virale e lo ha eletto a momento assurdo del passato, una scena surreale che potrebbe essere estratta da un film, ma che purtroppo invece è tristemente reale.