L'abito che non esiste costa 9.500 dollari

Pagare 9.500 dollari per un abito che di fatto nella realtà non esiste. Una pratica insolita ma che sta attirando sempre più persone grazie ai capi prodotti da “The Fabricant”, marchio olandese specializzato nella progettazione di vestiti esclusivamente virtuali. I capi vengono realizzati attraverso tecniche di animazione, chi li vuole indossare carica una propria foto sul portale dell'azienda e a tutto il resto ci pensa un software. Si possono avere diversi scatti del nostro corpo con l'abito scelto. Fra i clienti anche Mary Ren, moglie di Richard Ma, direttore esecutivo della compagnia di sicurezza Quantstamp, che per il suo abito ha pagato la modica cifra di 9.500 dollari. (guarda il video)