L'accappatoio animalier di Chiara Ferragni è già il must dell'inverno (per sentirsi dive Anni 50)

Di Federica Caiazzo
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Edward Berthelot - Getty Images
Photo credit: Edward Berthelot - Getty Images

From ELLE

Coccole, coccole, ancora coccole. Repeat. Oltre ogni logica delle tendenze moda Inverno 2020, l'accappatoio protagonista del look di Chiara Ferragni ruota attorno a un concetto essenziale: self-care. Sentitevi libere di elevare al quadrato l'aggettivo "essenziale", perché amare noi stesse è esattamente ciò di cui abbiamo bisogno questa stagione - pausa festiva compresa - per gratificarci dopo un anno rivelatosi più difficoltoso del solito. Lo faremo dunque con un capo che è massima espressione del loungewear per eccellenza, quale l'accappatoio animalier di Chiara Ferragni che arriva nel suo guardaroba direttamente dalla collezione di Fausto Puglisi per Roberto Cavalli, di cui è stato nominato direttore creativo lo scorso ottobre.

Si aggiunga poi una considerazione altrettanto opportuna: complici le fasi di quarantena in questo (folle) clima da pandemia, l'accappatoio sta attraversando di un grande momento di gloria. Il look di Chiara Ferragni da copiare in casa diventa così il pretesto perfetto per (ri)portare l'immaginario collettivo alle grandi star del cinema degli Anni 50 e 60. Ricorderete senz'altro Marylin Monroe in accappatoio in Quando la moglie è in vacanza (era il 1955), Sofia Loren in Arabesque del 1966 (con turbante rosa ton sur ton) e Brigitte Bardot in Vita Privata del 1962.

Dagli Anni 50 e 60 a oggi, l'accappatoio che oggi trionfa tra le tendenze moda Inverno 2020 ne ha fatta di strada per arrivare al look di Chiara Ferragni (PS. C'è anche Julia Roberts in Pretty Woman, ed era il 1990!). La nostra influencer e imprenditrice digitale preferita però si distacca dal bianco e dal rosa confetto tanto amato dalle celebrità di Hollywood. Piuttosto, Chiara sfrutta il potenziale del loungewear per regalarsi un mood più felino e graffiante - evviva la sensualità! - anche in casa, e lo fa scegliendo una fantasia animalier che a noi non dispiace affatto.

Self-care, dicevamo appunto: un accappatoio morbido ed elegante è la scelta sensata per coccolarsi tra un bagno caldo e un film sul divano, prima di concederci un vero sonno di bellezza tra lenzuola fresche di bucato. Nota bene, il look di Chiara Ferragni è anche la dimostrazione di una tesi già stra-confermata: indossare gioielli in casa fa bene all'autostima, quindi lungi da noi dimenticare di indossarli insieme al nostro accappatoio preferito. Essere dive, d'altronde, è uno stato d'animo.