Lady Gaga parła di House of Gucci: «Ho vissuto come Patrizia Reggiani per un anno e mezzo»

·2 minuto per la lettura

Per interpretare al meglio Patrizia Reggiani nel film di Ridley Scott «House of Gucci», Lady Gaga si è immedesimata anima e corpo nel personaggio per un anno e mezzo.

«Ho vissuto come lei (la Reggiani) per un anno e mezzo. E ho parlato con il suo accento per nove mesi... non ho mai rotto. Sono rimasta con lei», ha raccontato la popstar a British Vogue parlando della socialite italiana che ha sposato l'ex capo dell’iconica maison, Maurizio Gucci.

Oltre ad aver analizzato tutto il materiale che riguardava la Reggiani, relativo alla presunta sparatoria che uccise Gucci nel 1995, la cantante ha ascoltato attentamente le registrazioni della sua voce.

Tuttavia dopo alcuni mesi, Miss Germanotta ha iniziato a perdere il senso della realtà.

«Ho avuto qualche difficoltà psicologica a un certo punto verso la fine delle riprese», ammette l’attrice premio Oscar.

«O ero nella mia stanza d'albergo, dove vivevo e parlavo come la Reggiani, oppure ero sul set, dove vivevo e parlavo come lei. Ricordo che un giorno uscii in Italia con un cappello addosso per fare una passeggiata. Non facevo una passeggiata da circa due mesi e sono andata nel panico... pensavo di essere sul set di un film».

Anche i co-protagonisti hanno avuto un momento di défaillance osservando Gaga in azione.

Come Salma Hayek che «nella sua carriera ha visto raramente metterci tanta passione per interpretare un ruolo».

Tuttavia la vera Patrizia Reggiani, che ha scontato 18 anni di carcere dopo essere stata giudicata colpevole di aver ingaggiato il sicario che ha ucciso il suo ex marito, è meno entusiasta del casting della popstar.

«Sono piuttosto infastidita dal fatto che Lady Gaga mi interpreti nel nuovo film di Ridley Scott senza nemmeno avere la lungimiranza e la sensibilità di venire a conoscermi», ha affermato in precedenza.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli