L'allarme lanciato dall'Organizzazione mondiale della sanità

·2 minuto per la lettura
Vaccini bambini Oms
Vaccini bambini Oms

Mentre in Italia e in altri paesi occidantali la vaccinazione della popolazione contro il covid prosegue ora a ritmi elevati, la nascita di varianti e la bassa presenza di sieri vaccinali negli Stati più poveri ha spinto l’Oms, Organizzazione mondiale della sanità, a lanciare un nuovo allarme che ha le sue basi nei ritardi e nella carenza di risorse destinate anche ad altre cure e patologie. Secondo quanto riferito dalla dottoressa Kate O’Brien, direttrice del dipartimento di immunizzazione dell’Oms a Ginevra, nel 2021 ci sarebbero il rischio concreto di una catastrofe assoluta, motivo per il quale andrebbero velocizzati i tempi per recuperare i vaccini dei bambini persi in questi mesi per via della pandemia.

L’Oms sui vaccini ai bambini

“Nel 2021 abbiamo il potenziale per una catastrofe assoluta”, ha detto la dottoressa Kate O’Brien riferendosi al fatto che la lunga pandemia ha costretto a dirottare quasi tutte le risorse e il personale verso l’emergenza covid, facendo così venire meno gli altri servizi sanitari, costretti per questo a chiudere o a ridurre la propria attività. Il monito dunque è quello di recuperare tali servizi il più presto possibile per evitare di avere focolai di altre malattie nel bel mezzo di una pandemia già molto complicata da gestire.

Vaccini ai bambini, il parere dell’Oms

Alcuni esempi nel mondo ci sarebbero già. Stando a quanto riportato dalla O’Brien, in Pakistan c’è stato un focolaio di morbillo che ha interessato molti bambini e questo, unito alla veloce eliminazione delle restrizioni da covid-19, potrebbe creare delle grandissime problematiche. “L’assoluta catastrofe contro la quale stiamo lanciando l’allarme ora – ha precisato infine la O’Brien – perché dobbiamo agire ora per proteggere questi bambini“.

Oms: “Subito vaccini ai bambini”

Alle parole della direttrice del dipartimento di immunizzazione dell’Oms a Ginevra, hanno fatto eco quelle del direttore generale Tedros Adhanom Ghebreyesus che ha detto: “Anche se i Paesi chiedono a gran voce di mettere le mani sui vaccini covid-19, abbiamo fatto marcia indietro su altre vaccinazioni, lasciando i bambini a rischio di malattie devastanti ma prevenibili come il morbillo, la polio o la meningite”. “Più focolai di malattie – ha aggiunto – sarebbero catastrofici per le comunità e i sistemi sanitari che stanno già combattendo contro il Covid-19, rendendo più urgente che mai investire nella vaccinazione infantile e garantire che ogni bambino venga raggiunto”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli