Lamborghini vede primo modello elettrico a fine decennio

·1 minuto per la lettura
Il Ceo di Lamborghini Stephan Winkelmann sposa vicino ad una Lamborghini Huracan

MILANO (Reuters) - Lamborghini lancerà il suo primo modello completamente elettrico alla fine di questo decennio.

Lo ha detto il Ceo Stephan Winkelmann in alcuni commenti alla stampa confermati da una portavoce dell'azienda.

Il piano sottolinea un approccio più cauto da parte di Lamborghini - controllata del gruppo Volkswagen - all'elettrificazione, dopo che Winkelmann aveva detto l'anno scorso che il primo modello completamente elettrico sarebbe stato prodotto nella seconda metà del decennio.

Lamborghini e gli altri produttori di auto sportive ad alte prestazioni, come Ferrari, Aston Martin Lagonda e McLaren, stanno affrontando il problema di come elettrificare le proprie vetture senza perdere le alte prestazioni che giustificano in parte i prezzi premium di queste ultime.

Il primo modello completamente elettrico di Lamborghini sarà un Suv coupè a quattro posti, che richiama la tradizione delle Gran Turismo, ha detto la portavoce dell'azienda confermando i commenti rilasciati ieri dal Ceo all'agenzia Ansa.Winkelmann ha ripetuto che Lamborghini intende redere ibrida la sua intera gamma di vetture - composta dalle sportive Huracan e Aventador e dal Suv Urus - entro due o tre anni.

Queste tempistiche porterebbero comunque Lamborghini a rimanere indietro rispetto a Ferrari, che ha già presentato tre modelli ibridi ed ha promesso un modello totalmente elettrico entro il 2025.

Winkelmann ha detto che i volumi di vendite di quest'anno dovrebbero essere in linea con quelle dello scorso anno, quando la casa di Sant'Agata Bolognese ha consegnato 8.405 auto, e che gli ordini coprono già una buona parte della produzione in programma.

(Giulio Piovaccari, tradotto da Luca Fratangelo in redazione a Danzica, in redazione a Roma Stefano Bernabei, luca.fratangelo@thomsonreuters.com, +48587696613)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli