Lancet, 83,5% efficacia vaccino cinese CoronaVac, 100% contro ricoveri

·3 minuto per la lettura

Il vaccino cinese anti-Covid CoronaVac, dopo 2 dosi, protegge all'83,5% dalla malattia sintomatica e al 100% da un eventuale ricovero legato all'infezione. Il prodotto, a base di virus inattivato, si è dimostrato sicuro, con effetti avversi per lo più lievi che si risolvono entro un giorno. Lo indicano i risultati ad interim di uno studio di fase 3 condotto in Turchia, pubblicati su 'The Lancet' e presentati al Congresso europeo di microbiologia clinica e malattie infettive (Eccmid, 9-12 luglio).

Il trial ha coinvolto in 24 centri turchi oltre 10mila adulti di età compresa tra 18 e 59 anni. Sono quindi necessarie ulteriori ricerche - sottolineano gli autori - per valutare il livello di protezione negli anziani, come pure l'efficacia contro le varianti di Sars-CoV-2 e la durata dell'effetto-scudo.

CoronaVac è in fase 3 di sperimentazione clinica da metà 2020 in Brasile, Indonesia, Cile e Turchia, e dal 28 aprile scorso è stato approvato in 22 Paesi per l'uso di emergenza. Il team di Murat Akova, del Dipartimento di malattie infettive e microbiologia clinica della Hacettepe University School of Medicine di Ankara, ha studiato la sicurezza e l'efficacia del vaccino in adulti di età media 45 anni, per il 57,8% maschi. Il 36% dei partecipanti erano operatori sanitari, il 15,6% era obeso. Gli arruolati sono stati suddivisi casualmente in 2 gruppi: uno ha ricevuto 2 dosi di CoronaVac a distanza di 14 giorni, l'altro un placebo.

Il follow-up mediano è stato di 43 giorni, più breve del previsto perché il vaccino è stato approvato per l'uso di emergenza in un programma di nazionale avviato durante il trial. Il comitato etico dello studio ha quindi deciso di offrire CoronaVac anche al gruppo placebo.

I casi di Covid-19 sintomatico registrati dopo almeno 14 giorni dalla seconda dose di vaccino o placebo sono stati 41: 9 nel gruppo CoronaVac e 32 nel gruppo di controllo. Non ci sono stati casi mortali di malattia. I ricoveri sono stati 6 nel gruppo placebo e zero nel gruppo vaccino. Eventi avversi sono stati riportati dal 18,9% dei vaccinati e dal 16,9% dei controlli. Nella maggior parte dei casi (90,2%) si è trattato di sintomi lievi, risolti entro un giorno. Non sono stati osservati eventi avversi potenzialmente pericolosi per la vita legati alla vaccinazione e solo un effetto collaterale, una reazione allergica, ha richiesto l'ospedalizzazione. Test immunologici sono stati effettuati su un sottogruppo dei partecipanti al trial. L'analisi è in corso, ma i dati iniziali mostrano che l'89,7% dei vaccinati ha sviluppato anticorpi contro la proteina Spike del coronavirus pandemico.

"Il mondo ha bisogno di ogni possibile dose di qualsiasi vaccino sicuro ed efficace contro Sars-CoV-2", affermano gli autori. "I nostri risultati - sottolineano - mostrano che CoronaVac ha un'elevata efficacia contro l'infezione sintomatica e il ricovero in ospedale, insieme a un ottimo profilo di sicurezza in una popolazione di età compresa tra 18 e 59 anni".

"Questa analisi - evidenziano gli esperti - ha coinvolto una popolazione giovane e a basso rischio, con un periodo di follow-up molto breve. Quindi sono necessari ulteriori dati sulla durata della protezione del vaccino, sulla sicurezza e l'efficacia in anziani, adolescenti, bambini e persone con malattie croniche. Sono necessari inoltre informazioni sull'efficacia di CoronaVac contro le nuove varianti di Sars-CoV-2".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli