L'approfondimento della biologa

·1 minuto per la lettura
covid gallavotti
covid gallavotti

La biologa Barbara Gallavotti a DiMartedì ha parlato del Covid e dei rischi di impotenza, parlando anche del vaccino. L’esperta ha voluto smentire diverse fake news che circolano intorno all’argomento vaccini.

Covid e impotenza, Gallavotti a DiMartedì: “Ciò che può interferire è il Covid”

Barbara Gallavotti, nell’approfondimento scientifico a DiMartedì, su La7, ha risposto a qualche domanda, cercando di smentire qualche fake news. “Ciò che realmente può interferire con l’attività sessuale non sono i vaccini, ma la malattia del Covid” ha dichiarato. Per dimostrare la sua tesi ha citato una ricerca che ha analizzato il numero di spermatozoi prima e dopo aver ricevuto il vaccino anti-Covid. “I risultati di questa ricerca non hanno rilevato nessuna differenza nel numero di spermatozoi” ha dichiarato.

Covid e impotenza, Gallavotti a DiMartedì: “La malattia può causare problemi”

La malattia invece sembra poter causare problemi nel funzionamento dell’organo maschile perché per funzionare al meglio ha bisogno di una corretta circolazione del sistema sanguigno e sappiamo che purtroppo il Covid interferisce con la salute dei vasi sanguigni” ha sottolineato la biologa, spiegando che il Covid potrebbe creare dei problemi nel funzionamento dell’organo maschile, proprio per via della circolazione del sistema sanguigno.

Covid e impotenza, Gallavotti a DiMartedì: gravidanza e ciclo mestruale

Per quanto riguarda il ciclo mestruale era stato avanzato il sospetto che il vaccino potesse alterarne la durata, ma la scienza ha smentito. “È stato fatto un piccolo studio su un campione di donne. Alcune di loro hanno dichiarato di aver osservato un’alterazione della durata del ciclo, un evento che temporaneo e di breve durata che gli esperti credono sia collegato a un eccesso di stress, che è nettamente superiore nel caso della malattia” ha spiegato Gallavotti. “Sulla gravidanza i vaccini a mRna si sono dimostrati estremamente sicuri, anche in fase di allattamento. Al contrario il Covid in gravidanza espone un rischio più altro rispetto a donne che non lo sono” ha concluso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli