L'assurda teoria del complotto per cui il Titanic non sarebbe mai affondato sta spopolando

Di Redazione
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Science & Society Picture Library - Getty Images
Photo credit: Science & Society Picture Library - Getty Images

From Esquire

Una cospirazione riguardante il Titanic scommetto che ancora non l'avevate letta e allora siamo lieti di raccontarvela qui. Come spesso accade è una storia che cresce su Reddit, dove tanti fissati di dietrologie si danno man forte per interpretare qualsiasi fatto al contrario.

Secondo questa teoria una nave è affondata nelle acque gelide nel nord dell'Atlantico il 15 aprile del 1912, causando la morte di 1.500 passeggeri, ma non era il Titanic.

La storia nasce qualche anno prima con una guerra delle linee navali per costruire imbarcazioni sempre più grandi e potenti, solcando l'oceano sulle tratte tra Europa e America. La White Star Line in quel momento era una delle aziende più importanti ed era finanziata dal ricco imprenditore J.P. Morgan, che si mise in testa di sbaragliare la concorrenza costruendo le navi più imponenti e lussuose del pianeta: la Olympic, il Titanic e la Britannic.

Photo credit: Topical Press Agency - Getty Images
Photo credit: Topical Press Agency - Getty Images

L'Olympic fu la prima ad essere costruita e diventò la nave rappresentativa della White Star. Dopo quattro viaggi impeccabili però ebbe un incidente a cui seguirono seri problemi e, cosa più grave, venne ritenuta responsabile dei danni, per cui nessuna riparazione venne coperta dall'assicurazione. In sostanza fu un disastro economico.

Fino a qui è tutto e vero e dimostrato da prove. Adesso inizia la speculazione e il complotto. J.P. Morgan a questo punto decise, in gran segreto, di scambiare la sua prima nave con la seconda. Cioè l'Olympic, la nave disastrata, sarebbe stata camuffata con il nome Titanic, e il vero Titanic, appena costruito, sarebbe diventato l'Olympic. Chiaro? Allora il Titanic (che in realtà è l'Olympic) è stato mandato verso un incidente architettato per riscuotere il pagamento assicurativo che spetta alle navi nuove di zecca. Ma a rovinare tutto è arrivato un iceberg.

Già così questa teoria fa acqua da tutte le parti (scusate la metafora). Su Reddit però molti utenti confrontano il Titanic appena costruito e quello che lascia il porto per il famoso viaggio, trovando differenze dalle foto e tentando di dimostrare che erano due navi differenti scambiate all'ultimo.

Gli storici chiaramente negano tutto ed espongono fatti e prove che dimostrano che la storia non è andata in questo modo. È stato scritto anche un libro proprio su questo tema che si intitola Titanic or Olympic: Which Ship Sank?. La discussione si fa giustamente molto dettagliata, andando sul numero di oblò, a tutte le differenze tra la due navi e l'impossibilitò di far scambiare una nave nuova con una che ha almeno un anno. E c'è anche una questione sull'assicurazione che non torna, se fosse stato in atto un complotto la polizza sarebbe stata cambiata per coprire l'intero valore della nave, e così non fu.

Insomma, come tanti complotti funziona solo se vuoi crederci e se vuoi credere per forza che ogni evento sia in qualche modo pilotato da qualcuno per qualche motivo strano. La realtà è che spesso non abbiamo il controllo su quello che accade nel mondo e le cose succedono e basta.