Laura Pausini svela chi è Marco de “La solitudine”

·1 minuto per la lettura

Laura Pausini ha scritto innumerevoli canzoni romantiche, ma quella dedicata al misterioso Marco in “La solitudine” resta fra le più amate.

Il brano trionfò nella sezione Novità di Sanremo 1993 e da allora moltissimi fan si sono chiesti a chi fosse dedicata. Per questo la vincitrice del Golden Globe svela chi è stata la sua musa.

«Inizialmente il brano cominciava con “Anna se n’è andata” invece di “Marco se n’è andato”. Ma per il resto la storia era la fotografia della mia vita fino a quel momento, perché io comunque andavo veramente a scuola con il treno delle sette e trenta», racconta Laura Pausini in un'intervista con Vivaverdi, ricordando il testo scritto da Pietro Cremonesi e Federico Cavalli.

«Dissi al mio babbo che volevo cantare quella, ma cambiando il nome, Marco, perché lo svolgimento della canzone pareva copiato da quello che succedeva a me. Marco era il mio fidanzatino dell’epoca e per questo, quando cantavo quel brano, mi emozionavo tanto».

L’11 giugno Laura si esibirà alla RCF Arena per il concerto evento “UNA. NESSUNA. CENTOMILA”. Per l’occasione la cantante romagnola canterà con Emma, Fiorella Mannoia, Alessandra Amoroso, Elisa, Giorgia e Gianna Nannini, che si alterneranno sul palco, ciascuna con la propria band; inoltre ognuna delle 7 artiste inviterà un collega, uomo, ad esibirsi insieme per lanciare un messaggio univoco, che unisca uomini e donne nella battaglia contro la violenza di genere.