Le conseguenze della televisione sull'attività artistiche dei più piccoli

·2 minuto per la lettura
conseguenze televisione bimbi
conseguenze televisione bimbi

La televisione è da molto tempo una parte importante della nostra vita quotidiana. Tra i suoi consumatori più insaziabili, naturalmente, ci sono i bambini. Le questioni sui benefici e gli effetti nocivi della televisione sono tutt’altro che risolte. Gli esperti, infatti, si dividono sulla questione. È stato scientificamente provato che l’utilizzo frequente della televisione ha sui bambini non solo effetti negativi, ma anche molto gravi. Inoltre, uno studio ha evidenziato una novità: gli effetti della tv sui disegni dei bambini.

Gli effetti della tv sui disegni dei bambini

Per quanto riguarda l’utilizzo della televisione, da sempre gli esperti si dividono. Le questioni sui benefici e gli effetti nocivi della televisione sono tutt’altro che risolte. Alcuni esperti sostengono che la televisione sia estremamente dannosa per i bambini. Altri, invece, sono convinti che li aiuti a crescere e a svilupparsi mentre i loro genitori sono impegnati a fare altro.

Michel Desmurget, un esperto di neuroscienze presso l’istituto INSERM (Istituto Nazionale Francese della Sanità e della Ricerca Medica), ha condotto uno studio sul consumo di programmi televisivi. L’esperto ha evidenziato una serie di dati rilevanti che fanno pensare che maggiore è la diffusione della televisione, più scarso è l’apprendimento di bambini e ragazzi. In particolare, Desmurget ha affermato che trascorrere molte ore davanti alla televisione conduce i più piccoli a sviluppare forme di ansa e aumenta inoltre la possibilità che si manifestino anche forme di violenza e delinquenza.

Inoltre, lo studio ha evidenziato l’utilizzo smodato della televisione incide anche sui disegni dei bambini. Sostanzialmente, i bambini che passano tanto tempo davanti alla tv sono meno creativi di quelli che non la guardano. Non solo, perché i disegni diventano meno particolareggiati e più stilizzati, prova del fatto che lo sviluppo viene drammaticamente ritardo da questo mezzo di comunicazione.

Come cambiano i disegni dei bimbi

A mostrare i danni della tv sulle capacità cognitive dei bambini sono i disegni raccolti per lo svolgimento dello studio. I disegni dei bambini di età compresa tra i 5 e i 6 anni che sono abituati a guardare la televisione molto frequentemente (più di tre ore ogni giorno) sono molto meno realistici, particolareggiati e precisi dei bambini che non ne guardano neanche un’ora al giorno.

Proprio dai disegni, gli esperti possono comprendere quanto sia importante dosare l’utilizzo di questo mezzo di comunicazione. Risulta importante far capire ai genitori che limitare l’utilizzo di questo apparecchio preferendo invece giochi creativi oppure attività fisica, non può che apportare benefici alla vita del piccolo.

Inoltre, mamma e papà devono scegliere con cura i programmi da far guardare ai più piccoli, in quanto per alcuni è preferibile che vi siano anche loro.