Le coppie non convenzionali più iconiche di Venezia - Sergio e Pietro Castellitto a Venezia 77

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Elisabetta Villa - Getty Images
Photo credit: Elisabetta Villa - Getty Images

Se è dall'unione di diversi pensieri che nascono le idee migliori, allora per ripercorrere la storia della Mostra del Cinema di Venezia occorre celebrare i sodalizi più celebri, duraturi e iconici che hanno calcato il suo red carpet. Coppie non tradizionali, nel senso di non (solo) coppie innamorate: spesso complici, legate dallo stesso sangue o dalla passione viscerale per l'arte del cinema. Nel caso di Sergio e Pietro Castellitto, che abbiamo visto insieme sul red carpet di Venezia 77, valgono almeno due di queste condizioni sine qua non.

Se Sergio, nato nel 1953, è attore e regista di lunga data, tutto il suo amore per la pellicola è stato trasmesso al figlio maggiore Pietro, classe 1991. C'è chi gli ha sempre dato del "figlio di" e in effetti con una mamma come Margaret Mazzantini e un padre come Sergio Castellitto è difficile non pensare che Pietro abbia avuto qualche porta già socchiusa rispetto agli altri. In ogni caso, il suo esordio alla regia con I Predatori, visto in anteprima alla 77esima Mostra del Cinema di Venezia, ha conquistato critica e sala. Dieci minuti di applausi alla proiezione per la stampa. E altrettanti in quella ufficiale, per un film che, come ha raccontato Pietro, è nato dal suo fallimento come attore, che l'ha portato a mettersi dietro alla macchina de presa.

Photo credit: Elisabetta Villa - Getty Images
Photo credit: Elisabetta Villa - Getty Images

"Io ho scritto i miei film al computer, da solo. E li ho fatti leggere anche a papà" raccontava Pietro Castellitto ad Amica, riconoscendo il contributo insostituibile del padre. Per celebrare questa unione speciale, al suo esordio da regista sul red carpet di Venezia 77 Pietro Castellitto ha voluto essere accompagnato proprio dal padre. Poi però, l'invito si è esteso a tutta la famiglia e sul tappeto rosso ci sono finite anche Margaret Mazzantini, le sorelle Anna, Maria e il fratello Cesare.

"Lo hanno visto e gli è persino piaciuto molto. Si son preoccupati che il pubblico potesse pensare che i personaggi fossero ispirati a loro, ma ve lo dico: non c’entrano nulla!" ha poi raccontato Pietro nell'intervista. Una reunion di famiglia tra i flash della Mostra del Cinema che ha in qualche modo ricordato ai genitori l'importanza di tramandare le proprie passioni ai figli e ai figli quella di condividere le proprie emozioni con i genitori. E a quanto pare il lavoro reciproco sta dando i suoi frutti perché anche a Venezia 78 sarà presente Pietro Castellitto, questa volta come attore, nell'attesissimo Freaks out di Gabriele Mainetti.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli