Le décolletées di Meghan Markle nascondono un piccolo giallo americano

Di Arianna Galati
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Instagram.com
Photo credit: Instagram.com

From Marie Claire

L'incedere lento, mano nella mano con il marito Harry, in una giornata di sole californiano. Sul prato millimetrico del Los Angeles National Cemetery affondano le décolletées di Meghan Markle tornata ufficialmente in pubblico e in 3D. Occasione semi-istituzionale, pur senza gli oneri da senior royal member. Archiviati i videomessaggi politici e le telecamere puntate, l'ultima uscita dei duchi di Sussex in carne e ossa non poteva che essere condita da una vinaigrette di polemiche. Nella domenica a fuso orario ritardato, le ultime notizie su Meghan Markle e Harry hanno contato l'omaggio ai caduti di guerra britannici per il Remembrance Sunday, replicando in scala ridotta quanto eseguito da Kate Middleton e dal principe William a Londra: un mazzo di fiori colti nel giardino della loro casa di LA e una corona ufficiale di fronte all'obelisco ai caduti. E mentre il principe posava il suo messaggio, a pochi passi Meghan Markle in scarpe nere alte con il cinturino alle caviglie, un cappotto nero ampio, la mascherina matchy matchy, lo guardava composta.

La partecipazione all'omaggio ai caduti fatto dai Sussex oggi non poteva passare inosservato. Non solo per il look di Meghan Markle in nero caviale rigoroso, cerimonioso q.b., attento ai messaggi boomerang che possono travolgerla sempre. Come da tradizione royal, c'è un mistero extra che potrebbe pesare molto sugli impalpabili equilibri emotivi della famiglia. Per questo il 2020 di Meghan Markle, iniziato con il botto della fuga dal Regno Unito e le accuse di menefreghismo royal, sembra lentamente averle lasciato uno spazio faticoso. Ma a Harry sembra essere andata peggio, in termini di smacchi familiari. A quanto risulta ai media britannici, il Times in testa, il principe Harry avrebbe formalmente richiesto a Buckingham Palace il permesso di inviare una corona personale per il Cenotaph, cerimonia cui tiene particolarmente in virtù dei dieci anni di servizio nell'esercito britannico, e alla quale dal 2009 ha partecipato sempre di persona accanto al fratello William e al padre Carlo (e allo zio Andrea, che quest'anno è stato rimosso da ogni impegno pubblico perché implicato nello scandalo Epstein). Ma la Regina Elisabetta II non è stata informata della volontà del nipote e la corona voluta da Harry, affidata al Royal British Legion’s del Kent, non è stata nemmeno consegnata. Preparata e pagata sì, ma è rimasta negli uffici militari. Non si sa quale dei funzionari di Buckingham Palace abbia ricevuto e perso la comunicazione importante del (ex?) nipote preferito della Regina, ma il gesto di rifiuto inconsapevole avrebbe colpito Harry nel profondo, alimentando ulteriormente la frattura istituzional-sentimentale con la famiglia di origine. Alla quale potrebbe decidere di non tornare davvero mai più.