Le dichiarazioni controverse della ex CEO di PepsiCo sul chiedere un aumento di stipendio

·2 minuto per la lettura
Photo credit: Getty Images
Photo credit: Getty Images

Indra Nooyi, che era uno dei CEO più pagati al mondo durante il suo mandato in PepsiCo, sembra convinta del fatto che chiedere un aumento di stipendio sia una cosa "sudicia". Le affermazioni shock della CEO sono arrivate durante una recente intervista con il New York Times in cui Nooyi si è vantata con il giornalista di non aver "mai, mai, mai chiesto un aumento". All'epoca, i suoi sottoposti le avevano proposto di richiedere un aumento poiché il loro compenso era legato al suo, ma Nooyi si è rifiutata categoricamente di fare qualcosa di così imbarazzante: "Non riesco a immaginare di lavorare per qualcuno e dire che la mia paga non è sufficiente".

Guardando più da vicino la sua paga, sembra chiaro perché non si sia sprecata a chiedere un aumento, nemmeno per favorire i suoi collaboratori: nel suo ultimo anno come CEO di PepsiCo ha guadagnato 31 milioni di dollari, circa 650 volte in più rispetto al dipendente medio dell'azienda, come riporta The Guardian. Ora Nooyi è nel consiglio di amministrazione di Amazon, che non è esattamente noto per fornire un ambiente di lavoro in cui i dipendenti vengono pagati in abbondanza.

Photo credit: Paul Morigi - Getty Images
Photo credit: Paul Morigi - Getty Images

Evidentemente Nooyi, nonostante la sua grande esperienza nel mondo del lavoro, non ha recepito alcune nozioni base come l'empatia e il diritto al raggiungimento di un salario adeguato per tutti i dipendenti. Chiedere un aumento di stipendio è un diritto del lavoratore e a dirlo non siamo solo noi, ma anche gli esperti di divulgazione finanziaria Julien e Kiersten Saunders, famosi grazie al loro blog Rich and Regular, a cui la coppia si dedica dal 2017. I due, in un'intervista alla CBS, hanno riassunto la miglior strategia per chiedere (e meritare) un aumento di stipendio.

Il punto chiave è quello di lavorare su se stessi, per implementare il proprio valore e di conseguenza l'apporto all'azienda, così che un aumento di stipendio diventi quasi una conseguenza naturale. I Saunders consigliano innanzitutto di dedicarsi a imparare nuove skills che possano differenziarci dal resto del team perché: "Lo sviluppo di nuove competenze a beneficio della compagnia renderà più facile fornire al tuo capo un chiaro motivo per cui meriti più soldi".

Un altro accorgimento può essere quello di sviluppare relazioni esterne al team e utili all'azienda, ma anche di cercare costantemente un altro lavoro, facendo colloqui per avere un'idea del proprio valore e usando le offerte come base su cui trattare un aumento di stipendio nella propria azienda. Secondo Kiersten, prima di entrare in qualsiasi trattativa è importante tener presente che "lo stipendio non è un’indicazione di ciò che vali o di quanto vale il tuo tempo. È solo il salario che la società ha stabilito per quel ruolo. Apri la tua mente alla possibilità che il tuo tempo e il tuo contributo valgano molto più di qualsiasi cosa tu stia facendo nel tuo lavoro".



Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli