Le esperienze su come sopravvivere alle prime settimane di maternità

·2 minuto per la lettura
prime settimane di maternità
prime settimane di maternità

Le mamme veterane condividono i loro migliori consigli per sopravvivere alle prime settimane di maternità. In questo periodo, ad esempio, è particolarmente difficile riuscire a gestire amici e parenti, ma è necessario riuscire a trovare un equilibrio.

Prime settimane di maternità: cosa avrei voluto sapere

“A un certo punto, devi dimenticare tutti i consigli e seguire il tuo intuito. Il tuo bambino è unico, quindi non contare sul fatto che dorma, mangi o si comporti come gli altri. E non pensare nemmeno a cercare di far seguire al tuo bambino un programma per le prime sei settimane”.

“Nessuno mi ha detto che nella confusione della nuova maternità avrei potuto non ricordare nemmeno le basi di quello che stavo facendo – come quando il mio bambino ha allattato l’ultima volta. Ho iniziato a scrivere queste cose su un taccuino vicino al fasciatoio”.

“Vorrei aver saputo quanto velocemente passa la fase infantile. Passa tutto il tempo di qualità che puoi con il tuo bambino e fai molti video e foto”.

“Permetti ai bambini più grandi di aiutare a fare il bagno, a cambiare e a vestire il bambino, in modo che non si sentano esclusi. Chiedi ai visitatori di guardare un bambino più grande per diverse ore, in modo da poter legare con il bambino. Poi, chiedi al visitatore successivo di guardare il bambino piccolo in modo da poter giocare con il bambino più grande”.

“Assicurati che gli ospiti che vogliono solo ‘uscire’ vengano da te quando è il momento giusto, e non aver paura di cacciarli (educatamente) se necessario”.

sopravvivere alle prime settimane di maternita
sopravvivere alle prime settimane di maternita

“Non preoccuparti di avere la casa perfettamente pulita – la gente capisce. Meglio ancora, spesso ti aiutano a pulire!”.

“Vorrei che qualcuno mi avesse detto di leggere subito un libro sul sonno dei neonati. Ci avrebbe risparmiato un sacco di frustrazione e avremmo potuto lavorare per farla dormire meglio fin dall’inizio“.

“Comprate delle fodere per il vostro divano. La quantità di rigurgiti e urina è stupefacente”.

“Se il vostro bambino si comporta come se avesse fame ma non si nutre, provate le gocce saline. Spesso è perché hanno il nasino chiuso”.

“Un aspiratore nasale e l’acqua per il mal di gola sono due elementi essenziali che vorrete avere a portata di mano”.

“Il tempo senza i bambini – da soli o con il coniuge o gli amici – è molto importante. Ti aiuta a sentirti di nuovo umana”.

“Un gruppo di neo-mamme o un gruppo di sostegno per l’allattamento al seno è molto utile. Puoi ricevere molti consigli e idee, e scoprirai che non sei l’unica che si affida all’altalena per il pisolino del bambino (anche se hai giurato che non lo avresti mai fatto) o il cui bambino di 6 mesi si sveglia ancora ogni tre ore durante la notte”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli