Le ispirazioni dietro gli scintillanti costumi di The Prom

Di Redazione
·4 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Netflix
Photo credit: Courtesy Netflix

From Harper's BAZAAR

Lustrini e colori accesi e una palette di rosa, viola, verde acqua e verdi. Sono state queste le indicazioni che Ryan Murphy, come in ogni sua produzione, ha dato a costumisti e designer di scena sul set della sua nuova pellicola disponibile su Netflix, The Prom. Con un cast d’eccezione come quello selezionato, guidato da Meryl Streep e Nicole Kidman, insieme a Kerry Washington e James Coroden, nulla infatti poteva esser lasciato al caso. Lo sapeva bene Lou Eyrich che per Murphy si è occupata dei costumi in moltissime serie e pellicole di successo (tra cui recentemente anche Ratched) e che le sono valse cinque Emmy Awards.

“Una palette di viola e rosa, verdi acqua e verdi per i personaggi di New York”, ha spiegato Eyrich a Refinery29, riportando le parole del produttore, “Il resto invece sarà tutto reso con colori neutri per mostrare la differenza tra il glamour e lo scintillio di Broadway e la vita reale del Midwest”. Ad unire i due mondi i colori ufficiali della James Madison High school, la scuola protagonista delle vicende del film: un giallo dorato e un verde acqua ripresi dai look di Dee Dee e Angie mentre bordo di un bus si recano in Indiana. Sono molti i dettagli che si nascondono dietro a scelte solo in apparenza dettate da pura estetica, ecco perché Eyrich ha rivelato a Refinery29 tutti i segreti dietro le sue scelte.

Photo credit: Courtesy Netflix
Photo credit: Courtesy Netflix

I costumi di Meryl Streep

Quando la teatrale Dee Dee giunge per la prima volta nel piccolo paesino dell'Indiana per salvare il ballo di fine anno, indossa una mantella e degli elegantissimi pantaloni Valentino. Rimarranno questi due i capisaldi dei look che il personaggio di Meryl Streep sfoggerà in diverse varianti per tutto il film. “Meryl adora giocare con i vestiti, quando arriva alle prove costumi il suo unico obiettivo è quello di divertirsi,” ha spiegato la costumista al magazine americano. Per il suo personaggio le ispirazioni sono state moltissime e hanno spaziato molto nel tempo: Shirley MacLaine, Mitzi Gaynor e Lady Gaga sono solo alcuni dei nomi utilizzati come riferimenti. Teatrale, maestosa, immensa come la donna dietro le spoglie del personaggio è impossibile scegliere un look preferito tra quelli indossati. Ci sono la mantella rossa con orli in pelliccia e il fedora arricchito da luminose perle con cui fa un trionfale ingresso nel liceo, la tuta rosa satin firmata Moncler, il completo Valentino o gli ankle boots Stuart Weitzman. Lo strabiliante guardaroba di Dee Dee è una vera e propria festa della couture.

I costumi di Nicole Kidman

Brigitte Bardot con un pizzico di Ann-Margaret. Questa l’ispirazione per i costumi di Angie, la bionda super sensuale interpretata da Nicole Kidman. Il Breton Cap che indossa in tutte le scene, spiega la costumista, è nato quasi per caso: “Stavamo provando un scena di ballo e Ryan ha amato così tanto il cappello che indossava [Nicole] che ha voluto che fosse la sua firma distintiva”. Insieme al cappello, calze collant colorate, stivali altissimi, mini abiti decorati da piume e pellicce e gonne con le frange, contraddistinguono i costumi di Nicole Kidman. Il più bello? Il total look Max Mara che Angie indossa quando giunge per la prima volta a Edgewater: un cappotto di lana mohair verde acqua abbinato ad alti stivali in coccodrillo e collant viola.

Photo credit: Courtesy Netflix
Photo credit: Courtesy Netflix

I costumi di Jo Ellen Pellman

Eclettico e vintage. Uno stile che non dia nell’occhio ma che denoti un gusto singolare e una personalità unica come quella del personaggio di Emma. Il guardaroba dedicato al ragazzina interpretata da Jo Ellen Pellman è stato studiato per assomigliare a una moderna Annie Hall, ha spiegato Eyrich a Renfinery29. “Emma adora girare per negozi dell’usato o vintage, che è una cosa che Jo Ellen ama fare anche nella vita reale,” ha spiegato la donna, rivelando che il cappotto in tweed che appare nella pellicola appartiene proprio al guardaroba personale dell’interprete. La scelta per l’abito del ballo, ha aggiunto, è stata forse la più complessa ed è culminata in uno smoking con un grande fiocco, che richiama i tagli mascolini e le sfumature verde acqua degli abiti che Emma indossa nel resto della pellicola. Dall’aspetto vintage, in realtà l’abito è stato appositamente realizzato per la scena, dopo innumerevoli tentativi per trovare la sfumatura di blu più giusta che non venisse offuscata dagli scintillanti abiti del resto dei protagonisti.

Photo credit: MELINDA SUE GORDON/NETFLIX
Photo credit: MELINDA SUE GORDON/NETFLIX

I costumi di Kerry Washington

“Indosserò questo Gucci e troverò un modo di ballare. Tu non di preoccupare”. Sono queste le parole che Kerry Washington avrebbe pronunciato dopo aver provato per la prima volta un abito dai colori arcobaleno della Gucci Resort 2017. Nonostante Eyrich avesse studiato svariate opzioni per il look della scena finale, ha raccontato la costumista al magazine, tra l’attrice e quel vestito era nato un legame speciale e assolutamente indissolubile. “Volevamo un arcobaleno di colori perché durante tutta la pellicola [Kerry Washington] indossa abiti pastello e composti. Poi arriva la rivelazione. Capisce che non vuole perdere sua figlia e che la ama, e ama anche tutti quelli che le hanno dimostrato che l’amore è la risposta a tutto. Attraversa il tunnel arcobaleno con un abito arcobaleno”, ha spiegato Eyrich.