Le migliori 5 tisane per dormire: i consigli

migliori tisane per dormire

Molte persone sempre più spesso affermano di soffrire d’insonnia. Questo problema è spesso legato ad uno stato di stress eccessivo dovuto ai ritmi frenetici della vita moderna, ma anche a difficoltà digestive o all’uso eccessivo di bevande a base di caffeina o alcoliche. Per fortuna per risolvere questo problema non è necessario assumere obbligatoriamente medicinali, ma è possibile provare anche dei rimedi assolutamente naturali. Tra le varie possibilità uno dei più efficaci è sicuramente la tisana rilassante, un vero alleato per il sonno.

Le migliori 5 tisane per dormire

Una delle tisane tradizionalmente più utilizzate per contrastare l’insonnia è sicuramente la camomilla. Questa pianta viene utilizzata comunemente per le sue leggere proprietà sedative, ma in realtà le sue qualità sono più prettamente antispasmodiche, cioè favoriscono il rilassamento muscolare. Inoltre un infuso realizzato con i fiori di questa pianta può essere molto utile per eliminare i gas intestinali e favorire la digestione, così da aiutare un riposo più sereno.

É veramente molto semplice acquistare la camomilla in qualunque supermercato anche se sicuramente è preferibile comprare direttamente i fiori in erboristeria. L’infuso si prepara versando 1 cucchiaio di fiori essiccati di camomilla in una tazza di acqua bollente e lasciando riposare per 5 minuti. Trascorso questo tempo basterà filtrare l’infuso e berlo preferibilmente ancora caldo. Se lo si desidera è possibile combinare la camomilla con altre piante molto utili per alleviare i problemi di insonnia.

Un esempio è la tisana a base di camomilla, melissa e passiflora. Per quanto riguarda la melissa è stata ufficialmente riconosciuta come un trattamento valido per contrastare stati di ansia e insonnia. Le sue proprietà antispastiche e sedative infatti aiutano ad alleviare tutti i sintomi che possono nascere somatizzando lo stato di stress (nausea, gastrite, mal di testa, tachicardia, ecc…), permette quindi di ottenere un sonno senza continui risvegli, senza però produrre uno stato di intorpidimento o assuefazione come può avvenire con l’utilizzo di farmaci sedativi. Allo stesso modo anche la passiflora ha note proprietà sedative e ansiolitiche, è quindi estremamente utile per combattere l’insonnia e alleviare il senso di stress. La miscela per l’infuso si può ottenere unendo un cucchiaio per ogni tipo di fiore e lasciando in infusione per cinque minuti nell’acqua bollente.

Un’altra combinazione molto efficace è quella della camomilla con valeriana e malva. Questo preparato è molto utile soprattutto quando i problemi di insonnia sono collegati a difficoltà digestive. La valeriana infatti ha note proprietà rilassanti e ipnoinducenti, in questo modo si riduce il tempo necessario per addormentarsi, inoltre contrasta l’insorge di stati d’ansia e disturbi del sonno. Oltre queste qualità la valeriana è inoltre perfetta per contrastare i crampi intestinali o la sindrome dell’intestino irritabile. I fiori della malva sono invece ricchi di mucillagini, per questo motivo ha buonissime proprietà emollienti e lenitive, perfette per curare l’infiammazione del colon.

Un’altra tisana ottima per aiutare a dormire è a base di verbena. Le proprietà legate a questa pianta sono molteplici: ansiolitiche, calmanti e antistress. La verbena infatti è un ottimo sedativo naturale e aiuta a contrastare i vari stati d’ansia. L’infuso si prepara lasciando riposare due cucchiaini di foglie per un paio di minuti in acqua bollente.

Un’ultima tisana perfetta per contrastare l’insonnia è a base di biancospino, tiglio e lavanda. Infatti la vitexina, un principio presente nella pianta di biancospino, ha proprietà antispastiche, sedative e rilassanti. Il tiglio invece ha proprietà simili alla malva, distensive e lenitive dell’apparato digestivo. In ultimo la lavanda è conosciuta da secoli per i benefici che apporta al sistema nervoso calmando eventuali stati di ansia o di nervosismo. Per preparare l’infuso è necessario unire un cucchiaino per ciascuna pianta e lasciare in infusione per cinque minuti in acqua bollente.