Le nuove modelle plus size che abbiamo imparato a conoscere (e amare) questa stagione

·3 minuto per la lettura
Photo credit: Peter White - Getty Images
Photo credit: Peter White - Getty Images

Il mondo della moda sta cambiando: seppur non manchi la resistenza di alcuni brand, è sotto gli occhi di tutti come il concetto di bellezza si stia evolvendo e come i suoi canoni e confini netti stiano via via diventando sempre più sfumati. La direzione è quella che porta a un concetto di moda, non più esclusiva ma per tutti, come dimostrato dalle sfilate delle ultimissime fashion week, dove a calcare le passerelle abbiamo visto modelle di tutte le taglie. Infatti, la categorizzazione tra quelle tradizionali e quelle plus size sta venendo sempre meno, come d'altronde chiede a gran voce da anni la numero uno del settore curvy ovvero Ashley Graham. Lei e Candice Huffine, altra supermodella americana, sono state delle pioniere, aprendo la strada a nuovi volti, oggi considerate a tutti gli effetti top model.

Questo significa che finalmente nella cultura pop c'è spazio per bellezze diverse e soprattutto per donne diverse: gli abiti, il lusso, il bello sono per tutte. Versace, Fendi, MaxMara, Marco Rambaldi, Act N.1, Marni sono solo alcune delle maison che durante l'ultima settimana della moda di Milano hanno fatto loro questa nuova filosofia, dado vita a fashion show sfaccettati e interessanti. Un aspetto da non sottovalutare è quello della rappresentazione: più donne si riconoscono in un modello presentato e più questo sarà considerato inclusivo. Un valore ormai fondamentale per tutti i brand contemporanei, che sono chiamati a partecipare al cambiamento culturale e sociale, e a rivolgersi a un pubblico sempre più ampio e variegato.

Se una ventina d'anni fa ci avessero detto che avremmo visto taglie 48 sfilare per il prêt-à-porter non ci avremmo mai creduto. E invece è successo: il mondo cambia e sta cambiando anche la moda, che propone una bellezza sempre più plurale, come dimostra il successo delle modelle plus size: ecco le più interessanti da tenere d'occhio e da seguire, tra nuovi volti e vecchie conoscenze, per lasciarsi ispirare e soprattutto per capire cosa significa davvero body positivity.

Precious Lee

La nuova star della moda è lei, Precious Lee, afroamericana, super sexy e richiestissima, adorata da Versace tanto da essere protagonista sia sulla passerella del brand che delle campagne pubblicitarie. A Parigi, ha appena sfilato per Balmain.

Paloma Elsesser

Lo scettro di regina delle plus-size model Precious Lee lo condivide con un'altra ragazza americana, Paloma Elsesser: origini afroamericane, cilene e svizzere per una bellezza, particolare e unica. A Milano ha sfilato per Versace e Marni, a Parigi per Chloé.

Jill Kortleve

Di lei ve ne avevamo già parlato e si conferma una delle modelle curvy del momento: Jill Kortleve continua a essere sulla cresta dell'onda per la sua classe ed eleganza. Il suo look è intrigante e particolare, assolutamente cool, come il suo bob.

Noor Mutsaers

È olandese come Jill anche Noor Mutsaers, pronta a seguirne le orme. Si è fatta notare all'ultima London Fashion Week e sicuramente ne sentiremo parlare.

Giulia Alleonato

Giulia Alleonato è invece italiana e durante l'ultima Milano Fashion Week ha sfilato per Marco Rambaldi e Act N.1. Perché seguirla: perché è bellissima, perché è un'esperta di digital e perché il suo profilo Instagram è molto aesthetic.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli