Le più festose lobby degli hotel

Di Micol Passariello
·5 minuto per la lettura
Photo credit: MATTIA AQUILA
Photo credit: MATTIA AQUILA

From Harper's BAZAAR

Questo non sarà il solito Natale. Non ci saranno le tavolate della Vigilia, né le settimane bianche, le feste tra amici o i viaggi dall’altro capo del mondo. Ma, nonostante il periodo, alcuni hotel non si sono arresi e, per regalare agli ospiti la magia delle feste, hanno fatto davvero le cose in grande. Vere installazioni, realizzate con una cura da far sognare grandi e piccoli. Con l’aiuto di designer, fioristi bucolici e maghi della luce, hanno realizzato scenografie visionarie a prova d’arte.

Abbiamo visitato le più sorprendenti, per entrare finalmente nel clima festivo.

Hotel de Russie

Photo credit: Courtesy
Photo credit: Courtesy

Funghetti in vetro soffiato, fragole giganti, bouquet ton sur ton, composizioni che ammiccano a un eccentrico paese delle meraviglie. In bilico tra eleganza ed eclettismo, il decor natalizio dell’iconica perla del gruppo Rocco Forte Hotels, nel cuore di Roma, emana joy de vivre con colori e composizioni inusuali, pensate per regalare agli ospiti un'esperienza indimenticabile.

Appena entrati nella hall, i tanti ornamenti fanno sognare mondi favolosi, con toni che spaziano dai colori caldi, che rendono l'ambiente accogliente e piacevole, alle tinte vivaci, che esaltano il buonumore, rendendo ogni istante più festivo.

Dietro le quinte c’è il talento di Frank uit het Broek, Co-owner & Creative Director di Sebastian Flowers Italy, “quest’anno abbiamo voluto realizzare decorazioni natalizie floreali che rievocano ricordi nostalgici per accogliere gli ospiti dell'Hotel De Russie”, spiega. "La nostalgia è quell'emozione calda e nebulosa che proviamo quando pensiamo ai bei tempi trascorsi. Per decorare la facciata esterna, abbiamo scelto i tradizionali colori natalizi, come il rosso intenso e l'oro brillante, che simboleggiano amore, passione, magia, grandezza e prosperità”.

Aman Venice

Photo credit: Alex Moling
Photo credit: Alex Moling

Più che un hotel, l’Aman Venice è un museo. Nello scenografico Palazzo Papadopoli, uno dei più bei palazzi del Canal Grande, costruito nel 1550 dalla famiglia di mercanti Coccina e poi venduto alla famiglia Tiepolo, si vive un soggiorno da favola tra bassorilievi, vetrate artistiche, soffitti affrescati (anche dal Tiepolo), arredi del Settecento con tocchi di design contemporaneo e marmi lucenti.

Durante le feste l’hotel con il suo stile Rococo e gli ampi saloni principeschi dà il meglio di sé, sfoggiando una veste ancora più ricercata, fatta di giochi di luce e ornamenti magici. Il re della scena è un sontuoso abete, altissimo e voluminoso, che svetta sfiorando il soffitto, ricco di nastri bianco perla, palle dorate brillanti, lucine e preziosi addobbi in vetro soffiato, in omaggio alla migliore tradizione veneziana.

La sala dal fascino senza tempo, già ricca con i suoi soffitti intarsiati e i toni dorati, regala un Natale indimenticabile.

Four Seasons Hotel Milano

Photo credit: MATTIA AQUILA
Photo credit: MATTIA AQUILA

Il vischio, l'agrifoglio, il pungitopo, la stella di Natale rossa. Il clima festivo al Four Seasons Hotel Milano si respira già dall’entrata, con una ricca composizione creata con le tradizionali piante natalizie, adornate ad arte.

Le decorazioni proseguono nella lobby, dove rami di pino profumati arricchiti da file di lucine trasportano in un’atmosfera da fiaba.

Ma il vero spettacolo è nella Lobby e nella Sala Camino, dove, in un clima soffuso, elegante e rilassante, ci si accomoda sotto un vero tetto di lucine e ornamenti realizzati in rami di abete, che scalda l’ambiente facendo sognare cieli stellati e mondi lontani. Per rendere l’esperienza ancora più natalizia, dal soffitto pendono ghirlande luminose infiocchettate con nastri rossi e decorazioni sospese. Un grande classico come la stella di Natale non può certo mancare, a colorare ogni angolo del salone.

E mentre la musica al pianoforte suona e la legna scoppietta nel camino, ci si può accomodare al bar e gustare un gin tonic personalizzato con timo fresco o fragole selvatiche.

Mandarin Oriental Milan

Photo credit: Courtesy photo
Photo credit: Courtesy photo

Il tono dominante è il rosso, insieme all’oro, la porpora e l’argento. Declinati in mille sfumature fatte di petali, nastri e forme giocose. Sono proprio l’allegria, la spensieratezza e il gioco, infatti, a fare da fil rouge negli addobbi di quest'anno del Mandarin Oriental Milan.

Ammiccando al desiderio di tornare bambini, alla tenerezza e all'essenza delle cose, il flower designer Vincenzo Dascanio ha ideato degli addobbi creativi e sognanti, che portano in un mondo spensierato e sorridente. I protagonisti del quadro sono un gruppo di voluminosi orsetti rossi, che portano come dono bouquet floreali.

Intorno a questi giocosi teddy bear, si apre un bosco incantato fatto di alberi di Natale, infiocchettati di lucine, palline sfavillanti e nastri festivi che scaldano il cuore.

St Regis Rome

Photo credit: Courtesy photo
Photo credit: Courtesy photo

Appena arrivati si viene accolti dalla magia del Natale già dal portico esterno, impreziosito da grandi rosoni in pino, decorati da luci e palline che virano dal blu al celeste, fino al dorato.

Un maestoso albero di Natale accoglie nella luccicante lobby del St Regis Rome, a Luxury Collection Hotel, dove è in scena uno spettacolo di suoni e colori. È un Natale tutto italiano, ispirato alla tradizione, con decorazioni speciali create con elementi naturali e abeti veri, che ornano l’ampia lobby e la trasformano in una grande piazza, un ritrovo conviviale, arricchito dal verde, addobbi brillanti e fantasiosi.

Bianco perlato, argento, azzurro, vetro, oro, specchi. Tutto è più ricco, decorato con slitte in ceramica, palline in vetro soffiato e grandi stelle blu. In linea con il design e con i toni dell’hotel, le decorazioni giocano sui toni dell’azzurro, colore predominante della hall e della library.

L’atmosfera è quella intima e gioiosa di un elegante salotto di casa, con tante decorazioni a tema natalizio sparse per le varie sale, alcune più eccentriche, fatte di piume svolazzanti bianche e ornamenti in vetro e cristallo, altre più classiche, con rami naturali dorati intrecciati, pigne, rami e palline blu, dando vita a una fatata atmosfera di festa.