Le scarpe Opium di Saint Laurent come regalo senza tempo per questo Natale

Di Olivia Ghebreeghziabher
·1 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Saint Laurent / Artwork Eva Novelli/ Rosetta Bono Lin
Photo credit: Courtesy Saint Laurent / Artwork Eva Novelli/ Rosetta Bono Lin

From Harper's BAZAAR

Era la prima volta che Anthony Vaccarello, direttore creativo di Saint Laurent, portava in passerella la sua visione per la Maison, quando sono state avvistate le scarpe più irriverenti della stagione. Le Opium - nome già noto al brand grazie al profumo tanto desiderato da Yves Saint Laurent, genio fondatore del marchio omonimo - da quel momento sono rimaste in commercio. Un paio di décolletée nere, classiche in tutto e per tutto, dalla tomaia ben proporzionata fino alla silhouette. Poi però è stato immortalato il tacco: non uno spillo non un rocchetto, il tacco delle scarpe Saint Laurent era bensì una scultorea visione. Il celebre simbolo composto da Y,S,L, ricreato tridimensionalmente, proposto in oro, era stato creato per sostenere il piede, creare un contrasto con il resto della calzatura, rimanere impresso nella memoria di stampa e acquirenti.

Da subito, le Opium sono state desideratissime: proposte in versione sandalo e décolletée, con il tacco strutturato in versione oro luminoso o nero mat, in accordo sempre alla tomaia lucida e impeccabile.

Photo credit: Courtesy
Photo credit: Courtesy

Undici centimetri da testare passo dopo passo, mentre la silhouette si eleva sulla struttura di metallo che racconta la storia di una Maison di moda unica e del suo logo, creato dal celebre illustratore francese Cassandre. Che siate in cerca del paio di scarpe donna più insolito e celebrativo di sempre, le Opium Saint Laurent sono il modello giusto. Che siano destinate a far parte di una grande collezione di scarpe con il tacco, che diventino il regalo pensato per questo Natale 2020, sono le scarpe da ricordare, adatte a ogni look.