L'estate si passa in houseboat, capitani (senza patente) della vacanza slow per eccellenza

·4 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy Le Boat
Photo credit: Courtesy Le Boat

È la vacanza slow per eccellenza. Itinerante ma amica dell’ambiente, conviviale ma lontana dalla pazza folla. Un punto di vista diverso sul mondo, dall’acqua, navigando lentamente in totale autonomia. La parola magica, oggi ancor di più in epoca di distanziamento sociale, è houseboat. Capitani di una casa galleggiante in lenta navigazione su lagune, canali e fiumi. In famiglia, in coppia (dove è possibile condurre la barca in due), con gli amici, con o senza animali domestici e a tutte le età. La vita a bordo scorre lenta: si può ammirare il paesaggio, prendere il sole, organizzare una gita a terra, magari in bici, prendersi il tempo per leggere quel libro che da troppo resta chiuso.

Photo credit: Philippe Benoist IMAGES BLEU SUD - Courtesy Le Boat
Photo credit: Philippe Benoist IMAGES BLEU SUD - Courtesy Le Boat

"La maggior parte dei nostri nuovi clienti non ha mai guidato un’houseboat", spiegano gli esperti di Le Boat, leader nel turismo fluviale, fugando il primo dubbio: quella in houseboat è una vacanza per tutti. Non servono la patente nautica o un’esperienza pregressa per prendere il timone. "Ma è così facile e si impara così in fretta che tutti si sentono subito a proprio agio. Lo staff della base insegna tutto quello che c’è da sapere e accompagna per un breve tratto per assicurarsi che tutto vada per il meglio".

Photo credit: Courtesy Le Boat
Photo credit: Courtesy Le Boat

Le Boat gestisce la flotta di barche senza patente nautica più ampia al mondo, con circa 900 imbarcazioni – confortevoli e ben attrezzate, con cucina, bagni, posti letto singoli o doppi, adatte per equipaggi da 2 a 12 persone – e una rete di 18 basi in Francia, 15 in Europa e una in Canada. In Italia la zona di navigazione è compresa tra Veneto e Friuli, per scoprire Venezia e la laguna con le sue isole da un punto di vista inedito, o il più appartato Friuli, dove unire l’esperienza del turismo fluviale con il relax sulle spiagge e il benessere nei centri termali. Tra gli itinerari più amati dagli italiani c’è anche quello in Camargue, dove il turismo fluviale è molto diffuso, perché si tratta di una delle destinazioni di crociera più semplici per la navigazione, con pochissime chiuse, tra lagune, spiagge, canneti, fenicotteri rosa e cavalli selvaggi (leboat.it).

Photo credit: Stuart Pearce - Courtesy Le Boat
Photo credit: Stuart Pearce - Courtesy Le Boat

Anche houseboat.it propone case-barca senza patente in Italia e in Europa, in Scozia, Olanda, Inghilterra, Irlanda, Belgio, Germania e Francia. Un nuovo itinerario italiano dedicato agli inesperti, e dunque di semplice percorrenza, parte da Precenicco per toccare le località più belle di Veneto e Friuli, inclusa Venezia, zona a maggior traffico che può intimorire i principianti, e concludersi a Casier, non lontano da Treviso.

Photo credit: Holger Leue - Getty Images
Photo credit: Holger Leue - Getty Images

Chi non se la sente di prendere il timone in mano può provare l’emozione di vivere sull’acqua senza mollare gli ormeggi in una casa galleggiante. The Homeboat Company-On Board Life Experience offre ospitalità nei suoi Homeboat Villages in diversi porti turistici. Ad Albufeira e Lisbona, in Portogallo, e in Sardegna, a Cagliari, dove l’esclusiva Marina di Sant’Elmo ospita i coloratissimi woody loft dotati di tutti i comfort. Un soggiorno originale, per riposarsi cullati dal mare, e anche una perfetta base per scoprire le spiagge e le meraviglie della Sardegna sud-occidentale (thehomeboatcompany.com). Ma ci sono anche i resort “galleggianti”: da Marina Azzurra, 4 stelle a Lignano Sabbiadoro, complesso turistico esclusivo di houseboat ispirato ai villaggi galleggianti olandesi e canadesi (marinazzurraresort.com) all’Aqua Resort di Giulianova, in Abruzzo (aquaresort.it), con servizio spiaggia incluso, fino alle case galleggianti del Portoverde Luxury Houseboat di Misano Adriatico, con terrazza, vasca idromassaggio esterna, piscina privata e spiaggia (portoverdehouseboat.it).

Photo credit: Alessandro Siddi
Photo credit: Alessandro Siddi

E poi, c’è chi sogna anche un viaggio lento sul fiume, indulgendo nel lusso e nel farniente. La compagnia di crociere fluviali Avalon Waterways ha debuttato nel nostro Paese proponendo partenze estive speciali e all inclusive dedicate ai viaggiatori italiani.

Photo credit: Courtesy Avalon Waterways
Photo credit: Courtesy Avalon Waterways

Si può dunque scegliere una vacanza in totale relax navigando sul Reno o sul Danubio a bordo di un boutique hotel galleggiante con un numero limitato di passeggeri, lussuose cabine e suite caratterizzate da ampie vetrate panoramiche e una ricca scelta di escursioni incluse: dai walking tour guidati al corso di pittura in un atelier di Amsterdam, dal tour enogastronomico fino alle escursioni nella natura (avalonwaterways.com).

Photo credit: Courtesy Avalon Waterways
Photo credit: Courtesy Avalon Waterways
Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli