"Liberate Britney Spears", i fan si mobilitano

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
(Photo by Chris Pizzello/Invision/AP, File)
(Photo by Chris Pizzello/Invision/AP, File)

"Liberate Britney Spears". Al grido di "#freeBritney", i fan della popstar si mobilitano, chiedendo la sua liberazione dal padre. La cantante è infatti sotto la sua tutela dal 2008, dopo la grave crisi nervosa dell'anno precedente, quando, devastata dalla rottura col marito, si rasò i capelli a zero in pubblico e le foto fecero il giro del mondo.

Seguici anche su Instagram!

Il riaccendersi delle polemiche

A ravvivare il motore dell'hashtag, nato lo scorso anno, è stato il fotografo Andrew Gallery, amico di Britney, con un video su Tik Tok. Dal proprio profilo, ha letto una lettera affidatole dalla Spears nel 2008 in cui confermerebbe di essere controllata e manipolata dai suoi legali e dal padre. Il riaccendersi della polemiche è legato anche al fatto che ad agosto il padre della star, Jamie Spears, tornerà in tribunale per chiedere una proroga sulla tutela legale della figlia, nonostante l’ormai completo recupero psicologico della cantante. Il mantenimento del ruolo di “conservatorship” consente all’uomo di essere anche il tutore del patrimonio e quindi avere un sistematico controllo su ogni aspetto economico, lavorativo e sociale della quotidianità della figlia.

Al movimento ha aderito anche l'influencer e imprenditrice digitale Chiara Ferragni, che ha portato il tema all'attenzione dei suoi 20,4 milioni di fan su Instagram.

GUARDA ANCHE: Chi è Britney Spears