Lil Nas X: è guerra con la Nike per le sue scarpe «non autorizzate

·1 minuto per la lettura

La vendita delle scarpe Nike di Lil Nas X, chiamate Satan Shoes, è stata interrotta da un giudice di New York mentre è in corso la battaglia legale tra il cantante e il super brand.

Lil Nas X, al secolo Montero Lamar Hill, ha di recente unito collaborato con il team creativo di Brooklyn MSCHF, creando un paio di scarpe uniche, con tema satanico, ispirate alle sue vecchie Nike Air Max '97s.

In tutto sono state fabbricate 665 paia di calzature, vendute in meno di 60 secondi dopo il lancio online di lunedì scorso. Il prezzo di ciascun paio, 1.000 dollari (circa 1.170 euro).

Il design delle calzature, tuttavia, non è mai stato autorizzato dai boss della Nike, che hanno conseguito l’immediata interruzione della vendita per via legale, come riportato dal TMZ.

«Non abbiamo nessun rapporto con Lil Nas X o MSCHF», mette in chiaro il gigante di abbigliamento sportivo. «Le Satan Shoes sono state prodotte senza il nostro consenso o autorizzazione, e la Nike non è in nessun modo associata a questo progetto».

L’idea del rapper era di donare il paio di scarpe numero 666 (numero del diavolo) su Twitter. Dopo questo ultimo sviluppo legale, tuttavia, non è chiaro se la promozione sia ancora valida.