Live Non è la D’Urso, Michelazzo: “Aggressione con acido? Inventata”

live non è la d'urso michelazzo

Nell’ultima puntata di Live-Non è la D’Urso, Eliana Michelazzo ha finalmente raccontato tutta la verità. La titolare dell’Aicos Management ha affrontato sia il ‘Caso Pamela Prati’ che il suo matrimonio con Simone Coppi, arrivando a parlare anche all’ex socia Pamela Perricciolo. Nello specifico, la famosa storia dell’aggressione con l’acido è vera?

L’aggressione con l’acido alla Prati

Sia nel corso della loro ospitata a Verissimo che in quella a Live-Non è al D’Urso della scorsa settimana, Eliana Michelazzo e Pamela Prati hanno parlato di due aggressioni con l’acido. Una l’avrebbe subita l’ex primadonna del Bagaglino, mentre l’altra Pamela Perricciolo. Ospite da Barbara D’Urso, la titolare dell’Aicos Management ha ammesso che in entrambi le aggressioni lei non era presente, ma che è intervenuta a fatto avvenuto. Quella alla Prati pare che sia successa in piena notte mentre la soubrette era a casa. Stando al racconto di Eliana, Pamela, dopo aver sentito dei rumori vicino alla porta d’ingresso, si è allarmata e ha chiamato lei e la Perricciolo. Quando quest’ultima è arrivata sul posto ha scoperto che qualcuno aveva lasciato una bottiglietta d’acido fuori dal portone della Prati. Anche in questa circostanza pare che siano intervenute le forze dell’ordine, ma la Michelazzo non lo può affermare con certezza perché lei non è arrivata subito a casa della diretta interessata. L’aggressione alla Prati è stata inventata? L’ex corteggiatrice di Uomini e Donne non può ammetterlo, ma i dubbi sono tanti.

L’aggressione con l’acido alla Perricciolo

Eliana è poi passata a raccontare dell’aggressione all’acido fatta ai danni di Pamela Perricciolo. La titolare dell’Aicos Management ha ammesso che lei non ha assistito a quanto avvenuto, ma che la socia l’ha chiamata in lacrime chiedendole di scendere sotto casa perché era stata aggredita. Quando è scesa, nelle vicinanze del garage, ha trovato Pamela completamente bagnata e tremante e una parte del muro completamente imbrattata, con una “bottiglietta rossa” a terra. La Michelazzo, molto spaventata, ha immediatamente chiamato i Carabinieri che, giunti sul posto, hanno scoperto che non era acido, ma sapone diluito. Pensandoci oggi, Eliana ha ammesso che effettivamente “acido non poteva essere” visto che la Perricciolo aveva il giubbino completamente bagnato e che se fosse stato realmente acido, il tessuto si sarebbe lacerato in un lampo. Queste, però, sono riflessioni che l’ex corteggiatrice ha fatto solo in un secondo momento perché ha ammesso che vedendo la socia in quelle condizioni non ha assolutamente pensato che l’aggressione fosse finta. Ad oggi, con il classico senno di poi, ha ammesso: “L’aggressione con l’acido? Inventata”. Eliana sta cercando di ricostruire il puzzle e ha ammesso che la prima vittima di questo sistema malato è stata proprio lei.