Lo studio di fase 3 è in corso e ulteriori dati potrebbero influenzare i risultati.

·2 minuto per la lettura
coronavirus vaccino pfizer
coronavirus vaccino pfizer

Buone notizie nella lotta contro la pandemia. Pfizer e il suo partner BioNTech hanno annunciato che il loro vaccino contro il Covid 19 è risultato fortemente efficace. I primi dati avrebbero superato le aspettative e sono stati accolti con eccitazione e sollievo dalla comunità scientifica alla ricerca di una soluzione rapida alla pandemia globale. Il vaccino è il primo testato negli Stati Uniti per generare dati in fase avanzata. I risultati mostrano che le persone che hanno ricevuto due iniezioni del vaccino a tre settimane di distanza l’una dall’altra hanno il 90% in meno di probabilità di contrarre la malattia e mostrare i sintomi rispetto a chi ha ricevuto un placebo.

Covid, vaccino Pfizer e BioNTech è “fortemente efficace”

“Sono stato nello sviluppo di vaccini per 35 anni”, ha detto a STAT William Gruber, vicepresidente senior della ricerca e sviluppo clinico di Pfizer. “Ho visto delle cose davvero buone. Questo è straordinario. Fa davvero ben sperare per noi essere in grado di gestire l’epidemia e tirarci fuori da questa situazione“. Le informazioni chiave sul vaccino non sono state ancora rese note: non sappiamo se prevenga casi gravi o il decesso dei malati. Non ci sono nemmeno informazioni sul fatto che impedisca alle persone di trasportare il virus che causa il Covid-19, SARS-CoV-2, senza sintomi.

Inoltre, poiché il vaccino è stato studiato per pochi mesi, è impossibile dire per quanto tempo proteggerà – se proteggerà – dall’infezione del virus. Il vaccino causa anche effetti collaterali, ma Gruber ha assicurato di ritenere che il profilo di questi effetti sia paragonabile ai vaccini standard per adulti.

Prime 50 milioni di dosi

Le forniture iniziali del vaccino, se autorizzate, saranno limitate a 50 milioni di dosi, disponibili a livello globale. Questo solo per la fine del 2020, Mentre per l’inizio del nuovo anno potrebbero essere già 1,3 miliardi. Si prevedono anche sfide per la distribuzione. Il vaccino deve essere conservato a temperature fredde. E questo potrebbe determinare problematiche di consegna in molti luogo.

Covid, Pfizer non l’unico vaccino

Oltre a quello cinese e a quello russo, sono in corso ricerche di altri vaccini. Dopo la notizia dell’efficacia del vaccino Pfizer e BioNTech, si inizia a ben sperare anche per altri vaccini vicine alle ultime fasi del test, compresi quelli sviluppati da Moderna, AstraZeneca e Johnson & Johnson.

“Se quel numero regge davvero, è enorme. È molto meglio di quanto mi aspettassi e farà un’enorme differenza “, ha affermato Ashish Jha, preside della School of Public Health della Brown University. Ha avvertito, tuttavia, che è sempre difficile valutare la scienza tramite il comunicato stampa e che i ricercatori dovranno vedere i risultati completi”.

Speranza: “Notizia incoraggiante”

Quelle che arrivano dalla Pfizer sono state definite notizie “incoraggianti” da Roberto Speranza. Il ministro ha però colto l’occasione per invitare tuttu alla “prudenza” e a non “dimenticare che i comportamenti di ciascuno di noi sono indispensabili per piegare la curva”.