Lo sviluppo sociale del neonato: tutti i primi passi

sviluppo sociale neonato
sviluppo sociale neonato

Lo sviluppo sociale del neonato è attivo fin dalla sua nascita. Quando il tuo nuovo arrivato ha circa 6 o 8 settimane, ti sorriderà per la prima volta. Un meraviglioso arcobaleno dopo una tempesta di emozioni.

“Quel primo sorriso sociale è la cosa più incredibile per i genitori”, dice Barbara Gannon, pediatra di New York. Che sia nel bel mezzo del pomeriggio o nel bel mezzo della notte, non potrai fare a meno di sorridere anche tu. E nel fare ciò, stai coltivando le abilità sociali di cui il tuo piccolo ha bisogno per esplorare il suo mondo.

Siamo creature sociali fin dalla nascita, intensamente interessati e dipendenti dalle persone che ci circondano. Aiutando il tuo bambino a praticare le sue abilità sociali, stai costruendo la sua fiducia e sostenendo il suo primo apprendimento.

Lo sviluppo sociale del neonato: chiacchiere

L’udito è uno dei primi sensi a svilupparsi, quindi già alla nascita il tuo bambino riconoscerà il suono della tua voce. Entro uno o due mesi, inizierà a provare le sue corde vocali. Rispondere a quei dolci vagiti e sospiri aiuta a costruire la fiducia e il senso di sicurezza del tuo neonato, mostrandogli che quando tenta di comunicare gli presterai attenzione. I bambini che sono sicuri e che si fidano dei loro genitori per soddisfare le loro esigenze sono meglio in grado di imparare.

Parlare al tuo bambino è anche un modo critico per sostenere lo sviluppo del linguaggio. Più parole il tuo piccolo ti sente dire (o cantare), meglio sarà preparato a iniziare la scuola e imparare a leggere qualche anno più avanti.

lo sviluppo sociale neonato
lo sviluppo sociale neonato

Lo sviluppo sociale del neonato: il viso

Alla nascita, il tuo bambino è estremamente miope. Gli oggetti a circa 12 pollici dal suo viso appaiono a fuoco: la distanza perfetta per guardare chi la tiene in braccio. La tua faccia è il loro giocattolo preferito. I neonati sono affascinati dai volti umani e possono riconoscerli molto presto dopo la nascita, molto prima che possano riconoscere altri oggetti. Quindi, mostragli molti volti, compreso il suo in uno specchio.

Leggere le espressioni facciali è anche uno dei primi modi in cui i bambini imparano a capire le emozioni, un’importante abilità sociale. Alcuni studi hanno scoperto che, poco dopo la nascita, i bambini possono distinguere e persino imitare diverse espressioni facciali. Una ricerca della Brigham Young University ha scoperto che a 5 mesi i bambini possono capire lo stato emotivo di un altro bambino studiando il suo viso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli