Long Covid, più colpite le giovani donne

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

I postumi del 'long Covid', quando gli strascichi della malattia rimangono anche quando non si è più positivi, "durano fino a 6 mesi e colpiscono maggiormente le giovani donne che sono debilitate e con difficoltà nel tornare a lavoro in modo completo". E' quanto ha stabilito uno studio anglo-americano su 3.762 pazienti in 56 nazioni, pubblicato su 'Medrxiv.org'.

"Molte pazienti non si riprendono ancora dopo 7 mesi e continuano a sperimentare un carico significativo di sintomi", sottolineano i ricercatori. Tra i maggiori sintomi riscontrati dallo studio: l'affaticamento (77%), un malessere dopo uno sforzo (72%) e anche una disfunzione cognitiva (55%).