Ludovica Nasti: «Così ho sconfitto la leucemia»

·1 minuto per la lettura

Ludovica Nasti ha sconfitto la leucemia ed è tornata sul palco del Festival di Venezia.

La 15enne è fra le interpreti più amate della serie tv “L'amica geniale” di Saverio Costanzo. Tuttavia, per lungo tempo dopo la fine delle riprese del progetto - nato dai libri di Elena Ferrante - l'attrice è rimasta ko a causa di una leucemia linfoblastica.

«Le trasfusioni di sangue che erano diventate trasfusioni di Coca Cola… Oppure sui capelli, quando li ho dovuti tagliare, il nostro motto è stato: ricresceranno più belli, più lunghi, più forti», ha dichiarato Ludovica Nasti a Il Corriere della Sera.

«Mamma è stata la mia colonna: dormiva ogni notte accanto a me su una sedia - afferma -. Mia sorella Martina veniva fuori con il mio nipotino Gennaro, che era appena nato, per farmelo vedere, e con mio fratello Lorenzo lanciava in aria le mongolfiere di carta per farmi esprimere un desiderio. Guarire è stato un gioco di squadra».

Sconfitta la malattia, Ludovica si è rimessa al lavoro col regista Alessandro Celli per il film «Mondocane», che ha presentato il 2 settembre al Lido accanto a Alessandro Borghi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli