Luppolo: benefici ed effetti collaterali

·2 minuto per la lettura
proprietà luppolo
proprietà luppolo

Il luppolo è una pianta che appartiene alla famiglia della Cannabaceae. La sua fama è legata al fatto che è uno degli ingredienti essenziali per realizzare la birra, ma in realtà il luppolo possiede un gran numero di proprietà che lo rendono particolarmente utile anche per migliorare lo stato di salute. Chiaramente è bene fare attenzione alla sua assunzione, infatti nonostante i grandi benefici possiede anche delle controindicazioni di cui è bene tenere conto.

Proprietà del luppolo

Il luppolo possiede delle spiccate proprietà che permettono di migliorare in maniera importante la salute di chi lo assume. Si tratta di un ipnoinduttore e blando sedativo capace di agire in maniera importante sul sistema nervoso. Questa pianta è molto apprezzata per la sua capacità di combattere l’insonnia e il mal di testa in maniera naturale. Tra i benefici del luppolo c’è anche quello di migliorare la salute di chi soffre di gastrite e di reflusso gastrico di origine nervosa.

Questa pianta è utile anche per migliroare la digestione e per contrastare i disturbi che derivano dalla menopausa. Aiuta anche a rigenerare in maniera più rapida la pelle e i capelli. Grazie a queste proprietà, la pianta fa parte del Formulario Galenico Nazionale in quanto è contenuto in una miscela di erbe utili per realizzare delle tisane calmanti e sedative.

Controindicazioni del luppolo

Il luppolo è una pianta che ha anche alcune controindicazioni di cui tenere conto prima di assumerlo. In particolare consigliamo alle donne in gravidanza di non utilizzare questo prodotto, inoltre è bene che anche chi abusa di alcool non lo utilizzi. Le persone stanno facendo delle cure ormonali o che assumono psicofarmaci non devono usare questo rimedio naturale. In caso di impiego di barbiturici, sconsigliamo di non utilizzare luppolo in quanto puù causare l’aumento del tempo di durata del sonno.