Ma quando va messo il sale nell'acqua della pasta? All'inizio o quando bolle?

Di Redazione
·2 minuto per la lettura
Photo credit: Irina Vodneva - Getty Images
Photo credit: Irina Vodneva - Getty Images

From Esquire

L'acqua della pasta l'hai salata o no? Quando è più di una persona a cucinare, il sale nell'acqua della pasta è la fonte più comune di equivoci: con i rischio di trovarsi una pasta scondita, o al contrario salata due volte e quasi immangiabile. Ma da cosa deriva questo malinteso? La maggior parte delle volte, dal disaccordo su un punto fondamentale: il momento in cui si deve mettere il sale nell'acqua della pasta. Ma quando si deve salare la pasta?

In tema ci sono due scuole di pensiero: sale subito, così non ti dimentichi, vs sale quando bolle, così arriva a temperatura più in fretta. Ma qual è la verità? Entrambe le teorie hanno delle pezze d'appoggio: a volte anche chi mette il sale subito sostiene che così l'acqua bolle prima, e lo deduce da una semplice osservazione. Quando si fa il contrario, infatti, cioè quando si getta il sale nell'acqua molto calda, l'ebollizione ha un momento di ulteriore potenziamento, l'acqua sembra bollire "di più" per effetto del sale. Uno allora dice: il sale fa bollire meglio l'acqua, quindi mettiamolo prima. In realtà è un effetto fisico/ottico, non c'entra niente con la velocità.

Photo credit: JazzIRT - Getty Images
Photo credit: JazzIRT - Getty Images

Qualche fondamento scientifico in più ce l'ha la tesi opposta: in effetti l'acqua pura ha un punto di ebollizione preciso (100°C al livello del mare), l'acqua con qualche altro elemento dentro ha, per effetto di questa presenza, un punto di ebollizione più alto. Ma di quanto? Consideriamo la quantità di sale che mettiamo nella pasta: come tutti sanno, la regola per salare l'acqua alla perfezione è semplice, 10 grammi per litro d'acqua (e un litro per 100 grammi di pasta). Quindi è una soluzione dell'1%, che in termini pratici porterà l'acqua a bollire qualche microsecondo dopo!

Quindi, mistero risolto? Sembrerebbe di sì: ai fini del tempo di ebollizione, mettere il sale prima o dopo non fa alcuna differenza. Però dobbiamo considerare anche un altro fattore: la durata delle pentole. Quando si mette il sale nell'acqua fredda, questo va sul fondo della pentola e quindi a contatto con la parte più calda: prima di sciogliersi lascerà dei residui che possono essere difficili da lavare, e alla lunga rovinare per sempre le tue pentole. Perciò, mettere il sale quando l'acqua è già calda non ci farà risparmiare tempo, ma denaro!