Ma vogliamo parlare delle Manolo Blahnik di Carrie vendute in un negozio dell'usato a 35 dollari?

Di Monica Monnis
·3 minuto per la lettura
Photo credit: Gustavo Caballero - Getty Images
Photo credit: Gustavo Caballero - Getty Images

From Cosmopolitan

Il principe azzurro che ti salva da tutto e tutti con un casto bacio? Naaa, cliché super anacronistico. Le sorellastre acidelle e invidiose? Idem di cui sopra. Le vere favole dei giorni nostri hanno una trama diversa (ed empowerment) e fondamentalmente anche la Disney se n'è accorta. La fiaba di oggi vede come protagonista una ragazza in un negozio dell'usato con un portafoglio sgonfio e un sogno proibito. C'era una volta la giovane Liz Allen, che in un negozio second-hand di Canberra in Australia trova un paio di Manolo Blahnik in super offerta a 35 dollari. E già questo sarebbe un happy end fatto e finito. Ma c'è di più. Le décolleté in questione di raso blu con fibbia gioiello sono proprio le Hangisi che Carrie Bradshaw riceve come pegno d'amore nella proposta di matrimonio di Mr Big in Sex and the City. I sogni son desideri chiusi in fondo al cuor...

Liz incredula del bottino ha condiviso la sua eccitazione su twitter e il post è diventato subito virale. Lei che era andata da Vinnies, negozio di una catena charity che vende abiti e accessori di seconda mano e il cui ricavato è destinato alla beneficenza, per trovare un paio di sandali economici, e invece è rimasta incantata da un bling bling intercettato con la coda dell'occhio. Ma l'esaltazione per avere tra le mani le Manolo di Carrie è durata poco. Perché il numero delle décolleté, un 38, non era lo stesso di Miss Allen. "Ho appena visto un paio di Manolo Blahnik da Vinnies a 35 dollari se qualcuno fosse interessato", ha scritto mandando in tilt il social network: tweet condiviso ovunque e inondato di messaggi tra chi si candidava per diventare la Carrie Bradshaw d'Australia, i dubbi sulla loro autenticità e il chiacchiericcio su chi ha "osato" regalare le scarpe iconiche seppur per una buona causa.

“Raramente sappiamo chi dona gli articoli che riceviamo in un negozio Vinnies. Siamo grati per tutte le donazioni di buona qualità, indipendentemente dalla loro origine", le parole dell'amministratore delegato della società che regola le donazioni interpellato da The Guardian. Le scarpe alla fine sono andate alla giornalista della ABC Erin Cooper che al quotidiano ha confidato di essere un'appassionata dello shopping di seconda mano, ma di non aver mai trovato "nulla di così impressionante come un paio Manolo Blahnik". Perché un diamante è per sempre ma questo vale anche per un paio di Hangisi, CB docet.