Magnesio e potassio: quanto sono utili gli integratori alimentari?

·1 minuto per la lettura
integratori
integratori

Gli integratori alimentari sono prodotti utili per integrare, appunto, l’alimentazione. Sebbene non stiamo parlando di medicinali, anche gli integratori possono dare origine ad effetti collaterali e possono presentare svariate controindicazioni; pertanto in caso di dubbi e in presenza di disturbi o patologie è indispensabile il consulto del medico.

Come capire se hai una carenza di magnesio e potassio

Se soffrite spesso di mal di testa, nervosismo, stanchezza, irritabilità ed insonnia, dovrebbe accendersi un campanello d’allarme: probabilmente avete una carenza di magnesio e potassio. Questi due minerali sono fondamentali per il benessere del nostro organismo: una loro carenza potrebbe causare un mal funzionamento del nostro corpo.

Forti situazioni di stress, possono influire sulla stanchezza fisica e mentale, ma se cronica, è opportuno fare degli accertamenti per capire cosa realmente si cela dietro a questo disturbo.

I disturbi del sonno, ad esempio l’insonnia, tendono inevitabilmente ad accentuare la stanchezza e portare a stati di nervosismo.

Debolezza muscolare, crampi e dolori diffusi sono facilmente riconducibili alla mancanza di potassio.

Quando assumere gli integratori magnesio e potassio

La principale causa di valori di magnesio e potassio bassi è legata al malassorbimento dei nutrienti. Una possibile conseguenza è data da disturbi che riguardano l’apparato digerente, provocando sintomi come diarrea e vomito. Inoltre una dieta alimentare povera di sali minerali e un’intensa attività fisica rendono indispensabile un reintegro dei minerali persi.

Quando l’alimentazione non basta a colmare la carenza di magnesio e potassio, corrono in nostro aiuto gli integratori.

LEGGI ANCHE: Integratori alimentari: che cosa sono e quando usarli