Malattia degenerativa degli occhi: perchè compare e come prevenirla?

·2 minuto per la lettura
maculopatia
maculopatia

La maculopatia è una malattia degenerativa che interessa la porzione centrale della retina, detta macula, in persone di età di 55 anni o più. Nel 50% dei casi è possibile prevenirla attraverso terapie adeguate.

Cause e sintomi della maculopatia

Cause

La maculopatia non ha una vera e propria causa scatenante, ma esistono alcuni fattori di rischio responsabili della degenerazione della retina. Elementi come l’età, il fumo di sigaretta, l’obesità, l’ipertensione arteriosa, malattie cardiovascolari, la familiarità per degenerazione maculare correlata all’età sono tutti fattori che contribuiscono a far comparire la maculopatia.

Sintomi

Un sintomo tipico della maculopatia senile è un calo visivo e la difficoltà alla lettura. Il calo visivo può progredire lentamente nel caso della forma atrofica, oppure più velocemente nella forma neovascolare.

Un altro sintomo tipico della maculopatia è la visione distorta, in cui le linee dritte diventano storte.

Quando la degenerazione visiva è allo stadio avanzato, la visione centrale è gravemente compromessa e si ha la sensazione di una macchia fissa al centro della visione.

Alcune volte invece non si avverte nessun sintomo, perché un solo occhio è affetto dalla malattia, mentre l’altro compensa il difetto visivo.

Prevenzione

Alcuni fattori di rischio della degenerazione maculare non sono modificabili, come la predisposizione genetica e la familiarità per la malattia ed età.

In altri casi, invece, è possibile intervenire e modificare i comportamenti che possono far comparire la malattia. È assolutamente consigliabile smettere di fumare, dato che il fumo è la principale causa della maculopatia. È consigliato anche limitare gli alcoolici, dato che un consumo eccessivo costituisce fattore di rischio.

Un altro buon comportamento consiste nel proteggere gli occhi dai raggi ultravioletti utilizzando occhiali da sole.

Effettuare delle visite periodiche dall’oculista, specie quando compaiono i primi sintomi della malattia, può essere utile per prevenire un’ulteriore degenerazione maculare.

I medici raccomandano anche di dimagrire se si è in sovrappeso, e di seguire una dieta adeguata, ricca di antiossidanti come vitamina C, beta-carotene, vitamina E, zinco, rame. Anche l’assunzione di omega3 presenti nell’olio di pesce svolge un ruolo protettivo della retina. È consigliabile anche seguire una dieta ricca di vegetali verdi e di frutta fresca.