Malattia di Meniere: sintomi e cura

·2 minuto per la lettura
sindrome meniere
sindrome meniere

La sindrome di Meniere è una malattia che interessa l’orecchio interno e che saltuariamente causa vertigini, perdita dell’udito e nausea. Il ripetersi di questi episodi nel corso del tempo può causare un peggioramento dello stato di salute generale del paziente.

Caratteristiche della sindrome di Meniere

La sindrome di Ménière colpisce la parte interna dell’orecchio, in particolare l’endolinfa, che è fondamentale per la percezione uditiva e per l’equilibrio, in quanto permette la trasmissione del segnale nervoso.

L’endolinfa è contenuta all’interno del nervo vestibolare che collega l’orecchio al cervello. Quando vi è la sindrome di Ménière, vi è un accumulo di endolinfa all’interno del nervo, con conseguente alterazione del segnale nervoso tra orecchio e cervello.

Cause

La malattia di Ménière è piuttosto diffusa, tanto che colpisce in media una persona su mille. I soggetti più colpiti sono i maschi tra i 40 e i 60 anni.

I fattori scatenanti della malattia sono sconosciuti, ma vi sono alcuni chiari fattori di rischio. La predisposizione genetica, la sifilide, le infezioni virali e delle anomalie nel sistema immunitario sono alcuni elementi che contribuiscono a far insorgere la malattia.

Sintomi

I principali sintomi della sindrome di Ménière sono la perdita dell’udito da parte dell’orecchio interessato, vertigini, nausea, vomito, fischi nell’orecchio e sensazione di chiusura dell’orecchio. In casi più rari si può registrare anche la perdita di coscienza o svenimento improvviso.

Nella fase iniziale della malattia questi sintomi sono episodici e possono durare da 20 minuti a diverse ore. Quando invece la sindrome di Ménière è in fase avanzata, alcuni sintomi cominciano ad avere carattere permanente, come la perdita dell’udito o i fischi nell’orecchio.

Cure

Non esiste ancora una specifica terapia per guarire dalla sindrome di Ménière. Tuttavia, si possono attenuare determinati sintomi della malattia. Per esempio, si possono adottare dei trattamenti per attenuare e prevenire vertigini e nausea, in modo da migliorare nettamente la qualità di vita dei pazienti.

Per prevenire la malattia o evitare che si acuisca, è essenziale condurre uno stile di vita sano, nutrendosi in modo corretto e facendo regolare attività fisica.