Malattie cardiache: mangiare un avocado a settimana può aiutare

·1 minuto per la lettura

Secondo una nuova ricerca, mangiare un avocado alla settimana può ridurre di un quinto il rischio di malattie cardiache.

Chi mangia almeno mezzo avocado a settimana, ha un rischio inferiore del 16% di contrarre malattie cardiovascolari (CVD) e un rischio inferiore del 21% di incappare in malattie coronariche, rispetto a chi non lo fa.

Gli scienziati hanno scoperto che sostituire la metà della porzione giornaliera di margarina, burro, uova, yogurt, formaggio o carni lavorate con la quantità equivalente di avocado è associata a un rischio di CVD inferiore dal 16% al 22%.

La dott.ssa Lorena Pacheco, autrice principale della Harvard TH Chan School of Public Health di Boston, negli Stati Uniti, ha commentato: «Il nostro studio fornisce ulteriori prove che l'assunzione di grassi insaturi di origine vegetale può migliorare la qualità della dieta ed è una componente importante nella prevenzione delle malattie cardiovascolari».

La dott.ssa Pacheco e il suo team hanno utilizzato i dati di oltre 68.000 donne e 41.000 uomini coinvolti in due studi a lungo termine. All'inizio degli studi i partecipanti non avevano cancro, malattie coronariche e ictus e hanno completato questionari dietetici ogni quattro anni per 30 anni.

I ricercatori non hanno osservato associazioni significative tra consumo di avocado e ictus. Inoltre, non hanno riscontrato differenze nella riduzione del rischio quando una porzione di avocado è stata scambiata con una porzione equivalente di olio d'oliva, noci e altri oli vegetali.

«Nessun cibo dovrebbe essere consumato di routine in una dieta sana, tuttavia questo studio è la prova che gli avocado hanno possibili benefici per la salute», ha affermato la dott.ssa Cheryl Anderson, presidente del Council on Epidemiology and Prevention dell'American Heart Association.

Lo studio è stato pubblicato sul Journal of American Heart Association.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli