Malto d'orzo: le proprietà benefiche

·2 minuto per la lettura
malto orzo
malto orzo

Il malto d’orzo è conosciuto soprattutto per essere un dolcificante alternativo allo zucchero, ma possiede anche numerose proprietà benefiche. Scopriamole insieme.

Cos’è il malto d’orzo?

Il malto d’orzo è un dolcificante naturale, che si ottiene dopo aver fatto germinare, essiccare, cuocere in acqua e ridotto in polvere o forma liquida il cereale. Il prodotto è denso e omogeneo e ha un sapore dolce, ma non tanto quanto quello dello zucchero.

Malto d’orzo: le proprietà

Il malto d’orzo possiede numerose proprietà benefiche. È ricco di maltosio, carboidrati, acqua, aminoacidi e sali minerali, come potassio, magnesio e sodio. È quindi un alimento nutriente, ottimo per sostituire altri dolcificanti come zucchero e miele nelle ricette, anche perché è in grado di favorire la lievitazione di torte e biscotti. Inoltre, il dolcificante naturale è meno calorico dello zucchero, dato che 100 grammi di prodotto apportano circa 300 kcal.

Ha anche un effetto depurativo, visto che aiuta il fegato nello svolgimento dei suoi compiti, eliminando tossine e scorie dall’organismo. Il prodotto contiene anche enzimi digestivi, ottimi per favorire una corretta digestione ed evitare gonfiori addominali.

Il dolcificante naturale fa bene all’organismo anche perché è in grado di ridurre i livelli di colesterolo cattivo nel sangue. In questo modo, si protegge la salute del sistema cardiocircolatorio, prevenendo l’insorgenza di patologie gravi.

Il malto d’orzo è poi un ottimo energizzante naturale, grazie agli zuccheri in esso contenuti che sono a lento rilascio e che garantiscono un apporto di energia più costante nel tempo. Proprio questa sua caratteristica fa sì che sia molto utilizzato da chi pratica sport.

Malto d’orzo: gli utilizzi

Il malto d’orzo, come già accennato, è ottimo da utilizzare come dolcificante per preparare biscotti e torte, e viene spesso utilizzato anche come agente lievitante in preparazioni salate, come pane e pizza.

Il prodotto è un ingrediente fondamentale in molte birre, e può essere utilizzato come dolcificante in molte bevande. Infine, può essere spalmato sulle fette biscottate per preparare una colazione sana e nutriente.

Controindicazioni del malto d’orzo

Il malto d’orzo non è indicato a chi soffre di celiachia, dato che contiene glutine. Chi soffre di diabete o ha necessità di tenere a bada gli zuccheri del sangue deve fare attenzione alle quantità consumate, dato che si tratta comunque di un dolcificante con un indice glicemico medio. Prima di consumarlo, quindi, chiedete sempre consiglio al vostro medico.