Maneskin, arriva «Rush!»: l’album rock’n’roll pieno di sex & drugs

L’ascolto in anteprima dell’ultimo album dei Maneskin, intitolato «Rush!», conferma l’attitudine rock della band romana.

Uscirà venerdì 20 gennaio in contemporanea mondiale, il disco ricco di riferimenti a sesso e droga.

Oltre ai classici cliché però, il quartetto ha deciso di aggiungere anche un brano, intitolato «Mark Chapman» che racconta di fan-stalker, senza scrupoli.

Registrato tra Los Angeles, Tokyo e l’Italia, l’album ha visto «i ragazzi lavorare alla vecchia maniera, utilizzando per ogni brano il banco di registrazione analogico, come si faceva negli anni d'oro del rock», fanno sapere dall’entourage della band.

Per realizzare l’album, i Maneskin hanno potuto contare sull’aiuto di Max Martin, il produttore che ha dettato il sound pop degli ultimi 25 anni, seguendo tra gli altri, anche Britney, i Backstreet Boys e Katy Perry.

Grazie alla vittoria agli Eurovision 2022 con «Zitti e buoni», Damiano David, Vic De Angelis, Thomas Raggi ed Ethan Torchio, alias i Maneskin, hanno collezionato oltre 7 miliardi di stream nel mondo.

Nel nuovo album campeggiano una dozzina di canzoni inedite, affiancate ai singoli giù usciti nell’ultimo anno.