Mara Maionchi spiega lo scopo di «Nudi per la vita»

Mara Maionchi ha assunto la conduzione di uno show decisamente fuori dalle righe.

Si tratta di «Nudi per la vita», format partito su Rai 2 il 12 settembre, il cui scopo è provocare il pubblico, rompere il tabù della malattia e soprattutto sensibilizzare alla prevenzione del tumore al seno e alla prostata.

«Cosa ho pensato quando mi hanno proposto "Nudi per la vita"? Sono rimasta un po' perplessa. Poi mi sono chiesta: "Ne sarò capace?". Quando ho compreso il significato vero di questo show ho accettato: se anche una sola persona dopo averlo visto prenoterà una visita di controllo, avremo portato a casa la vittoria», racconta Mara Maionchi parlando con Fq Magazine a poche ore dalla prima puntata.

Tuttavia si sa che la nudità crea sempre un po' di scandalo.

«I perbenisti stiano tranquilli perché nel gran finale si intravede giusto qualcosa ma tra fuochi e luci è tutto molto casto. E poi guardi che lo spogliarello è una metafora importante: sa quanta gente ha paura di andare a fare una visita di controllo o vive lo spogliarsi come un dramma? Noi dobbiamo spiegare che non bisogna avere timori, che è normale sottoporsi a dei controlli e che, per gli occhi di un medico, tutti i corpi sono uguali».