Marilyn Manson accusato di stupro da una quarta donna

·2 minuto per la lettura

Marilyn Manson è sempre più nell’occhio del ciclone.

Un’altra donna, la quarta, ha citato in giudizio il rocker per vari reati a sfondo sessuale.

La modella Ashley Morgan Smithline si è detta pronta a trascinare in tribunale l’artista per violenza sessuale, percosse, danni morali e traffico di esseri umani.

La denuncia segue quelle della star di «Game of Thrones», Esme Blaco, l’ex assistente Ashley Walters e un’altra donna che ha preferito rimanere nell’anonimato.

Già una dozzina di donne, tra cui l’ex Evan Rachel Wood, hanno rivolto a Marilyn accuse simili.

Nella sua denuncia, la Smithline racconta come Marilyn, Brian Warner all’anagrafe, si sia infatuato di lei durante i provini per un progetto cinematografico risalente al 2010. La star avrebbe poi convinto la donna a recarsi a Los Angeles dalla Thailandia sostenendo di volerla come protagonista per un remake di «True Romance». Una volta giunta in città, le avrebbe chiesto di trasferirsi a vivere da lui.

«Il Sig. Warner sapeva che quelle offerte fossero false», si legge nella nota d’accusa. «Non c’era nessuna intenzione di completare la produzione del progetto cinematografico e fino ad oggi non è stato pubblicato nulla di quel progetto. Il signor Warner ha semplicemente usato il progetto del film come pretesto per attirare la Sig.ra Smithline negli Stati Uniti».

Ciononostante, la donna accettò di iniziare una relazione sessuale consensuale con l’artista, ma un giorno si svegliò con polsi e caviglie legati. A quel punto iniziò la violenza, che ha lasciato la vittima con profonde ferite alle costole e nella zona vaginale.

Smithline accusa Manson di averle inoltre inferto delle ferite a una spalla e ad un braccio con un’arma da taglio, incidendo le sue iniziali sulle cosce. Dopo averle tirato in faccia un “coltello nazista”, proseguì la sua sadica tortura bruciandole alcune parti del corpo.

Gli abusi sarebbero proseguiti fino al 2013.

Attraverso il suo legale, Manson ha già rispedito al mittente ogni accusa, sostenendo come il loro rapporto sia durato meno di una settimana.

«Neghiamo fermamente le affermazioni della signora Smithline», ha detto un portavoce a Rolling Stone. «Ci sono così tante falsità nelle sue affermazioni che non sapremmo da dove cominciare per rispondere. Questa relazione, che non definirei una relazione, è durata meno di una settimana nel 2010. Manson non vede la signora Smithline da allora».

La donna, che è ebrea, ha inoltre rivelato di aver ricevuto offese antisemite. «Il signor Warner ha violato i diritti civili della signora Smithline riguardo alla sua religione e al suo diritto di essere libera da discriminazioni e molestie sessuali».

Sulle precedenti denunce, presentate da altre tre donne, è stata aperta un’inchiesta a Los Angeles.

Intanto, come conseguenza delle accuse, il musicista è stato scaricato dalla sua etichetta discografica, dal suo management e ha perso due progetti televisivi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli