Massaggi per combattere la ritenzione idrica

·2 minuto per la lettura
automassaggio cellulite
automassaggio cellulite

Sapevi che basta qualche minuto al giorno di automassaggio per ridurre pian piano la cellulite? Vediamo come eseguirlo per rassodare.

Automassaggio contro la cellulite

Per migliorare l’assorbimento di grasso ed evitare il ristagno, e per stimolare i tessuti delle zone più interessate alla cellulite, un automassaggio è quel che ci vuole. Pratico, rilassante e facile sa eseguire, può aiutarci a rassodare la pelle ed eliminare l’effetto buccia d’arancia che non amiamo vedere sulle nostre gambe.

Per aumentare l’efficacia dell’automassaggio contro la cellulite, è bene provare a farlo ogni giorno, preferibilmente la sera, e per circa un quarto d’ora o venti minuti. E’ una coccola che ti concedi per migliorare il tuo aspetto e anche il tuo stato d’animo. Un consiglio è quello di evitare di avere mani troppo fredde prima di iniziare a massaggiare: ma capiamo meglio come eseguirlo.

Come fare il massaggio

Senza fare troppa pressione su cosce o addome, inizia l’automassaggio strofinando con dolcezza le zone da trattare. Puoi aiutarti con un olio essenziale naturale che preferisci, così da permettere alle mani di scivolare meglio sulla pelle, oltre a cospargerla di profumo. I migliori oli drenanti sono quelli al limone, rosmarino, menta. Esistono varie manovre che puoi eseguire:

  • La manovra a collana consiste nell’unire le due mani attorno alla caviglia, facendo toccare pollici e mignoli. Inizia a risalire gamba e coscia, premendo sulla pelle. Le zone in cui fare più pressione sono proprio le caviglie, i polpacci e le ginocchia.

  • La dissociazione consiste invece nel formare una piega nella parte interessata da cellulite: si stringe tra le dita e si tira con i pollici delle due mani in sensi opposti, spingendo la pelle. Questo movimento è indicato per polpacci e cosce.

  • Impastamento: immagina di stare impastando del pane, questo è il movimento che dovrai eseguire sulla pelle, potenziando il movimento della dissociazione. E’ una manovra che puoi effettuare su glutei, cosce e fianchi.

  • Solo su cosce e glutei è indicato invece lo schiacciamento, usando la mano a pugno e pressando la pelle con le nocche delle dita.

  • Nella fase finale dell’automassaggio contro la cellulite ritorna al movimento iniziale: accarezza le gambe dalle caviglie e risali la coscia per riattivare la circolazione.

Dopo il massaggio, non rinunciate a una doccia fresca che provocherà la contrazione dei vasi sanguigni.