Matrimoni cancellati o ancora rimandati. Enzo Miccio denuncia questa insostenibile incertezza per il settore wedding

Di Giovanni Battista Sparacio
·1 minuto per la lettura
Photo credit: Courtesy photo
Photo credit: Courtesy photo

Il comparto dei matrimoni è ancora fermo e non vede alcuna luce all'orizzonte. Dopo 14 mesi di immobilità lavorativa, i professionisti del settore temono di perdere anche questa stagione per via della mancanza di regole sicure e protocolli seri che consentano finalmente la celebrazione dei matrimoni.

Enzo Miccio (sopra), wedding planner e volto tv, ritorna di nuovo all'attacco e denuncia a nome di tutti i suoi colleghi questa insostenibile incertezza di progettare e soprattutto realizzare nuovi matrimoni. Lo sconforto è generale e colpisce anche l'umore dei futuri sposi. Questi ultimi continuano a rimandare anche perchè nel frattempo sono accaduti nuovi eventi come la perdita di un familiare caro o le difficoltà economiche causate dalla crisi economica.

Tutte le aziende che ruotano intorno al matrimonio sono in grande crisi e se in questo lungo anno ci sono stati settori che più o meno hanno lavorato, quello del wedding è rimasto fermo. Le nuove misure di sicurezza prevedono la ripartenza a luglio di fiere ed eventi congressuali, ma come dichiara Enzo Miccio i matrimoni sono eventi diversi e molto delicati da gestire. Nel frattempo, aggiunge il wedding planner, sono stati cancellati tutti i matrimoni di aprile, maggio e giugno, mesi di punta per il settore.