Matt Damon e la rinuncia ad “Avatar”: «Ho perso una montagna di soldi»

·1 minuto per la lettura

Nel 2009 Matt Damon era stato scelto dal regista James Cameron per un ruolo da protagonista in «Avatar», uno dei film con maggiori incassi della storia del cinema.

Per apparire nella pellicola, la produzione aveva offerto all’attore il 10% dell’incasso totale, ma il divo di Hollywood declinò l’invito, pensando che si trattasse di un progetto minore.

Ospite a Cannes, dove sta attualmente promuovendo il film «La ragazza di Stillwater», Damon ha dichiarato: «Mi era stato proposto un “piccolo film” intitolato Avatar. James Cameron mi aveva offerto il 10% del totale».

«Passerò alla storia… non penso esista un attore che abbia rinunciato a così tanto denaro».

Secondo Deadline, Matt avrebbe rinunciato alla cifra stratosferica di 280 milioni di dollari (235 milioni di euro).

«Avatar» ha ottenuto un incasso globale di 2.8 miliardi di dollari (2.3 miliardi di euro).

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli