Mattia Carrano è il protagonista di «Prisma»

Mattia Carrano ha debuttato in tv con una delle serie più attese della stagione.

Si tratta di «Prisma» in cui il 22enne romano recita nel doppio ruolo dei gemelli Marco e Andrea, creata dal soggetto di Ludovico Bessegato e Alice Urciuolo: gli stessi dietro al successo della popolarissima «SKAM Italia».

A portare Mattia sul set di «Prisma» è stata la fortuna, e la determinazione di sua madre, che negli anni non ha mai smesso di inviare le foto del figlio alle produzioni.

«Da quando sono alto così (porta le mani alle gambe, ndr) ho mamma che mi ripete: "Tu andrai a Hollywood!"», racconta Mattia Carrano a Vanity Fair. «In più c'era questa sua amica agente, Renate, che mi ha fatto fare un paio di pubblicità da piccolo: negli anni, mia madre le ha continuato a mandare le mie foto e durante il primo lockdown, nel 2020, lei ci ha chiamati per dirci che una produzione aveva chiesto una mia presentazione. Non avevo voglia, ma mamma ha insistito - prosegue Mattia -. Qualche mese dopo sono stato convocato per un provino, il primo della vita. Non sapevo nulla, mi avevano giusto mandato delle scena da studiare. Sono entrato negli uffici della Cross Productions, a un passo da piazza Cavour, e ho cominciato a realizzare che poteva essere una cosa figa. L'audizione è durata parecchio, un'ora e mezza. Ne sarebbero seguite almeno sette, forse otto. Poi, da un giorno all'altro, boom: il contratto, le prove costume, il trasferimento con il resto del cast in un albergo di Latina vicino a dove abbiamo girato, tre ore in scena nei panni di Marco e tre in quelli di Andrea, le notti a memorizzare le battute... E due mesi sono volati».

Gli 8 episodi che compongono la prima stagione di «Prisma» sono già tutti disponibili su Amazon Prime e a portata di maratona.